WIVES’ SUPERMARKET

Un micro musical per raccontare i desideri di Carminlio, solitario e incontentabile ometto incapace di cogliere le offerte fantastiche del “Supermercato delle mogli” e la buffa conseguenza della sua indecisione.

 

regia/director alice bartolini, valeria pavin, verena fanny traush
sceneggiatura /screenplay
alice bartolini, valeria pavin, verena fanny traush
musica / music
glauco strina
bmg ricordi music publishing
suono / sound
dolby a
genere /genre
animazione – animation
formato originale/original format
beta sp -color
durata/running time
4’31’’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
italia – italy
produzione/production
centro sperimentale di cinematografia dip. animazione

Un micro musical per raccontare i desideri di Carminlio, solitario e incontentabile ometto incapace di cogliere le offerte fantastiche del “Supermercato delle mogli” e la buffa conseguenza della sua indecisione.

ALICE BARTOLINI
Nata a Torino, Italia nel 1984. Si è diplomata in Animazione nel 2006 presso il Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema – Dipartimento Animazione (Corso di Animazione Classica). Attualmente lavora come Animatrice After Effects presso uno studio di Torino.

2006 Wives’ Supermarket (corto, short)

VALERIA PAVIN
È nata vicino a Napoli nel 1982. Si è diplomata in Animazione nel 2006 presso il Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema – Dipartimento Animazione (Corso di Animazione Classica). Attualmente lavora come Animatrice After Effects presso uno studio di Torino.

2006 Wives’ Supermarket (corto, short)

VERENA FANNY TRAUSH
E’ nata a Norimberga nel 1978. Diplomata nel 2006 al Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema – Dipartimento Animazione (Corso di Animazione Classica). Attualmente lavora come animatrice flash a Londra presso Cartoon Network e C.H.A.S.E.

2006 Wives’ Supermarket (corto, short)

 

PLEASE LEAVE A MESSAGE

“Please leave a message” è la ricerca dello spazio che definisca la nostra libertà. La protagonista, Akiko, è apparentemente una giovane turista giapponese che decide di costruire una nuova memoria per il suo mondo personale.

 

regia/director elisa fuksas
sceneggiatura /screenplay
elisa fuksas
fotografia/cinematographer
massimiliano navarra, luca ranzato
montaggio/editing
elisa fuksas
musica / music
mum
cast / cast
ai nagasawa
genere /genre
fiction
formato originale/original format
16 mm
durata/running time
6’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
italia – italy
produzione/production
chance

“Please leave a message” è la ricerca dello spazio che definisca la nostra libertà. La protagonista, Akiko, è apparentemente una giovane turista giapponese che decide di costruire una nuova memoria per il suo mondo personale. Colleziona oggetti per avere un catalogo sintetico di quello che per lei ha un significato irrinunciabile. Escludendosi dal resto della società decide di chiudersi per sempre nella sua nuova realtà costruita ed artificiale, utilizzando la sua segreteria telefonica di Tokio come scatola nera della coscienza. Alla fine della storia sarà libera, ma completamente sola. Il prezzo della consapevolezza del problema di scala che a volte la vita rappresenta è una totale esclusione, autoimposta per sempre.

ELISA FUKSAS
Nata a Roma il 21 maggio del 1981, si è diplomata al Liceo Classico “Visconti” nel 1999. Dopo una laurea in Architettura alla Facoltà di Roma 3, ha seguito un workshop di regia presso la New York Film Academy.

2007 SP6LI4 (corto, short), Round Trip (corto, short), Heartbeat (corto, short); 2006 Please leave a message (corto, short), Marni (corto, short)

 

VIOLETA

Violeta adora pescare negli abissi più profondi..

 

regia/director marc riba, anna solanas
sceneggiatura /screenplay
marc riba, anna solanas
fotografia/cinematographer
anna molins
montaggio/editing
sergi martí
musica / music
natàlia miró do nascimento
suono / sound
dolby sr
genere /genre
animazione – animation
formato originale/original format
35 mm – color
durata/running time
9’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
spagna – spain
produzione/production
i+g stop motion
distribuzione/distribution
i+g stop motion

 

Violeta adora pescare negli abissi più profondi..

MARC RIBA
Nato a Barcellona nel 1978, si iscrive alla Escola Superior de Cinema i Audiovisuals de Catalunya, specializzandosi in art direction.

2005 La Lupe i en Bruno (corto, short); 2002 El negre és el color dels déus (corto, short)

ANA SOLANAS
Nata a Barcellona nel 1979, si iscrive alla Escola Superior de Cinema i Audiovisuals de Catalunya, specializzandosi nel suono.

2005 La Lupe i en Bruno (corto, short); 2002 El negre és el color dels déus (corto, short)

 

PRIMAVERA

Un vecchio divide le sue giornate tra il reparto di terapia intensiva, dove con paziente dolcezza continua ad accudire la moglie in coma, e una solitudine casalinga in cui le memorie della vita passata sbiadiscono giorno dopo giorno.

 

regia/director marco danieli
sceneggiatura /screenplay
marco danieli, antonio manca, serena cervoni
fotografia/cinematographer
federico anicchiarico
montaggio/editing
gianni forteleoni
musica / music
alan malusa’ magno
suono / sound
dolby sr
cast / cast
nanni candelari
carmen giardina
genere /genre
fiction
formato originale/original format
35 mm – color
durata/running time
10’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
italia – italy
produzione/production
centro sperimentale di cinematografia
distribuzione/distribution
centro sperimentale di cinematografia

 

Un vecchio divide le sue giornate tra il reparto di terapia intensiva, dove con paziente dolcezza continua ad accudire la moglie in coma, e una solitudine casalinga in cui le memorie della vita passata sbiadiscono giorno dopo giorno.
L’incontro in ospedale con una giovane madre al capezzale del figlio adolescente (incontro fatto unicamente di sguardi e piccoli gesti, tra due persone accomunate da un dolore che non richiede parole), lo strappa in modo inaspettato al suo grigio, inerte isolamento.

MARCO DANIELI
Marco Danieli è nato a Tivoli nel 1976. Ha vissuto molti anni a Perugia dove ha realizzato i primi cortometraggi e lavorato come regista, autore e montatore in produzioni di tipo documentaristico. A Roma, dal 2001, è stato regista e autore in alcune produzioni televisive, proseguendo parallelamente l’attività di filmaker indipendente. Nel giugno del 2007 ha conseguito il diploma in regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia.

2007 Primavera (corto, short)

 

OUTSOURCING

Cosa accadrebbe se una famiglia venisse gestita come un’azienda? Cosa accadrebbe, se i membri di questa famiglia potessero essere licenziati per rendere la casa più efficiente?

regia/director markus dietrich
sceneggiatura /screenplay
hanna reifgerst
markus dietrich
fotografia/cinematographer
urs zimmermann
montaggio/editing
wolfgang bauer
musica / music
philipp e. kümpel
suono / sound
dolby sr
cast / cast
gesa badenhorst
frank röth
anne kathrin wittig
tom siegert
shirin kühn
genere /genre
fiction
formato originale/original format
s-16 mm – color
durata/running time
6’10’’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
germania – germany
produzione/production
maniac film
distribuzione/distribution
kurzfilmagentur hamburg e.v. 

Cosa accadrebbe se una famiglia venisse gestita come un’azienda? Cosa accadrebbe, se i membri di questa famiglia potessero essere licenziati per rendere la casa più efficiente?

MARKUS DIETRICH
Markus Dietrich, nato nel 1979, studia Media Design dal 2002 presso la Bauhaus University di Weimar. È detentore di una borsa di studio dello Studienstiftung des deutschen Volkes (German National Merit Foundation) e frequenta le lezioni di cinema di Gordian Maugg e Günter Reisch.

2006 Zwölf Uhr – Mittag (corto, short), Weißer Sand (corto, short); 2005 Einfach Sprachlos (corto, short), Teddy (corto, short), Wort (corto, short); 2004 Auf der Landstraße (lungometraggio, feature), Flieg mich zum Mond (lungometraggio, feature), Mach es mit (animazione, animation); 2003 Sag mir wo du stehst (animazione, animation), Ein langer Ritt (documentario, documentary); 2002 Augenaufschlag (animazione, animation)

 

ZHIHARKA

La storia è tratta da una favola dei monti Urali. Una volpe cerca di rapire una bambina di nome Zhiharka per mangiarla. Riuscirà a portarla via, ma non sarà capace di mangiarla.

 

regia/director oleg uzhinov
sceneggiatura /screenplay
oleg uzhinov
fotografia/cinematographer
oleg uzhinov
montaggio/editing
oleg uzhinov
suono / sound
dolby
genere /genre
animation
formato originale/original format
beta sp – color
durata/running time
13’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
russia – russia
produzione/production
“pilot” moscow animation studio

 

La storia è tratta da una favola dei monti Urali. Una volpe cerca di rapire una bambina di nome Zhiharka per mangiarla. Riuscirà a portarla via, ma non sarà capace di mangiarla.

OLEG UZHINOV
Oleg Uzhinov è nato il 13 febbraio 1968 a Kirishi (nella regione di Leningrado). Nel 1989 comincia i suoi studi al corso di animazione dei Pilot Film Studios (con Aleksander Tatarskiy), dove poi ha lavorato come disegnatore di pose di transizione e come disegnatore. Ha ideato e disegnato video giochi per gli studio Nikita, è stato disegnatore presso lo studio Masterfilm. Attualmente lavora per lo studio cinematografico Pilot.

2006 Zhiharka (corto, short); 2005 About Ivan the fool (corto, short); 2001 Evstifeika the Wolf (corto, short); 1997 Circus (corto, short); 1995 Jamais (corto, short)

 

NITBUS

“NITBUS” è il nome del servizio notturno dei bus di Barcellona.

 

regia/director juanjo giménez
sceneggiatura /screenplay
pere altamira, juanjo giménez
fotografia/cinematographer
javier arrontes
montaggio/editing
rikki nadir
musica / music
alfred garcia demestres
suono / sound
dolby sr
cast / cast
joan carreras
jacob torres
alícia pérez
jordi pérez
genere /genre
fiction
formato originale/original format
35 mm – color
durata/running time
9’33’’
anno di produzione/year of production
2007
paese di produzione/country of production
spagna – spain
produzione/production
nadir films s.l.

 

“NITBUS” è il nome del servizio notturno dei bus di Barcellona.

JUANJO GIMENEZ
È nato il 18 Aprile nel 1963 a Barcellona. Diplomato in scienze sociali, ha studiato cinema al Centro di Studi Cinematografici di Catalogna dal ’91 al ’93. Ha realizzato il suo primo corto “Hora de cerrar” nel 1994, e nello stesso anno ha fondato la casa di produzione Salto de Eje.

2007 Niibus (corto, short); 2005 Maxima Pena (corto, short); 2001 Nos hacemos falta (lungometraggio, feature); 1997 Libre indirecto (corto, short); 1996 Ella està enfadada (corto, short); 1995 Velada (corto, short); 1994 Especial (con luz) (corto, short), Hora de cerrar (corto, short)

 

ZU-ZU

Viviamo continuamente sotto pressione, andiamo sempre di fretta. Ne vale davvero la pena?

 

regia/director miroslav mirchev
sceneggiatura /screenplay
miroslav mirchev
fotografia/cinematographer
miroslav mirchev
montaggio/editing
boryana stefanova, biser stoylov
musica / music
dalibor raininger
suono / sound
dolby
genere /genre
animazione
formato originale/original format
beta sp – color
durata/running time
1’54’’
anno di produzione/year of production
2007
paese di produzione/country of production
bulgaria – bulgaria
produzione/production
national academy for theatre & film arts (nafta) “krustyo sarafov”
distribuzione/distribution
national academy for theatre & film arts (nafta) “krustyo sarafov”

 

Viviamo continuamente sotto pressione, andiamo sempre di fretta. Ne vale davvero la pena?

MIROSLAV MIRCHEV
Miroslav Mirchev nasce il 25 aprile 1973. Dopo la laurea in Design della Ceramica e del Vetro alla Scuola Superiore di Elin Pelin, in Bulgaria, si è laureato con tesi di dottorato sulla regia di film d’animazione all’Accademia Nazionale del Teatro e delle Arti Cinematografiche di Sofia. Attualmente Miroslav lavora come creatore di storyboard e layout e artista d’animazione per diversi studi cinematografici in Ungheria.

2007 Zu-Zu (corto, short); 2005 Watergate (corto, short)

 

NO SMOKING COMPANY

Mutarsi da ospite in padrone di casa. È uno degli stratagemmi che Mr. Ma, giovanissimo top manager asiatico, ha introdotto nella sede della Whang. Una delle tante aziende europee acquisite dalle multinazionali cinesi in uno qualsiasi dei nostri anni.

 

regia/director edo tagliavini
sceneggiatura /screenplay
massimo lolli
fotografia/cinematographer
gianni cigna
montaggio/editing
filippo maria montemurro
musica / music
blind birds
suono / sound
dolby srd
cast / cast
enzo decaro
jo sung
giorgia wurth
genere /genre
fiction
formato originale/original format
hd – color
durata/running time
17’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
italia – italy
produzione/production
eskimo srl
distribuzione/distribution
eskimo srl

 

Mutarsi da ospite in padrone di casa. È uno degli stratagemmi che Mr. Ma, giovanissimo top manager asiatico, ha introdotto nella sede della Whang. Una delle tante aziende europee acquisite dalle multinazionali cinesi in uno qualsiasi dei nostri anni. Tutti i manager sopra i 45 anni sono stati licenziati. Assediato dal caldo e dall’invadenza dei colleghi, anche Marcello Tempi aspetta il suo turno. Che arriva. Mr. Ma vuole finalmente vederlo. Sotto lo sguardo dolce e colpevole di una bellissima segretaria, vecchio e nuovo mondo si sfidano in una stanza.

EDO TAGLIAVINI
Nato a Ferrara nel 1971 si laurea campione nazionale di skateboard (nel ’90) e viaggiatore “professionista” collaborando con testi e servizi fotografici alla realizzazione di alcuni titoli della Clup Guide; dopo gli studi universitari al DAMS di Bologna e alcune esperienze nel teatro danza, si diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia. Successivamente realizza numerosi tra spot, video clip musicali e cortometraggi partecipando e ottenendo premi in numerosi festival nazionali ed internazionali.

2006 No smoking company (corto, short); 2005 Il campione (corto, short), I guerrieri della palude silenziosa (documentario, documentary); 2003 L’uomo più buono del mondo (corto, short); 2001 Human race / Escape from Genova (documentario, documentary); 2000 Tao (corto, short); 1998 $weet $mell of £ (corto, short); 1997 Toxic Twins (corto, short); 1996 Il brufolo (corto, short); 1994 Povero Cristo (corto, short), Il pugno (corto, short), Cop Karrel (corto, short)

 

MI TIO PACO

Estate, primi anni ’70, su una spiaggia nel sud della Spagna. Paco, un astuto artista dell’acchiappo estivo, usa suo nipote di sette anni per adescare le ragazze che ha adocchiato. Ma il trucchetto non sempre porta ai risultati sperati.

 

regia/director tacho gonzalez
sceneggiatura /screenplay
tacho gonzalez, fatima martin
fotografia/cinematographer
alfonso segura
montaggio/editing
pepe tito
suono / sound
dolby srd
cast / cast
antonio pagudo
natalio concepcion
genere /genre
fiction
formato originale/original format
35 mm – color
durata/running time
11’30’’
anno di produzione/year of production
2006
paese di produzione/country of production
spagna – spain
produzione/production
chumbera films
distribuzione/distribution
chumbera films

 

Estate, primi anni ’70, su una spiaggia nel sud della Spagna. Paco, un astuto artista dell’acchiappo estivo, usa suo nipote di sette anni per adescare le ragazze che ha adocchiato. Ma il trucchetto non sempre porta ai risultati sperati.

TACHO GONZALEZ
Nato in Galizia, Spagna, nel 1961. Laureato in Storia antica, la sua attività principale è quella di scrittore di sceneggiature per varie serie televisive, film tv e cortometraggi. Attualmente insegna sceneggiatura presso la Facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università di Granada.
He was born in Galicia, Spain, in 1961. Graduated in Ancient History, he works mainly as a screenwriter of TV series, Tv films and short films. He is currently teaching screenwriting at the Communication Sciences Department of the Granada University.

2006 Mi tio Paco (corto, short); 2005 Bluff (corto, short); 1998 No somos nadie (corto, short)