Passato prossimo

Passato Prossimo é la storia di cinque amici che si incontrano in due momenti diversi della loro vita, in una villa di campagna. Un fine settimana estivo e uno invernale si intrecciano con una serie di flashback, che raccontano il passato (in estate) e il presente (in inverno) dei cinque amici…

 

Regia: Maria Sole Tognazzi
Sceneggiatura: Daniele Prato – Maria Sole Tognazzi
Fotografia: Giulio Pietromarchi
Musica: Andrea Guerra
Cast: P. Cortellesi, V. Cervi, C. Santamaria, I. Oliva, C. Gioe’
Formato: 35 Mm.
Durata: 90′
Produzione: Medusa Film – Seal Production
Distribuzione: Medusa Film

BIOGRAFIA
Maria Sole Tognazzi inizia la sua attività cinematografica in qualità di assistente e poi di aiuto regista. Parallelamente inizia a girare come regista alcuni back-stage e video clip, fra gli ultimi: L’Eccezione di Carmen Consoli. E’ assistente alla regia e aiuto alla regia in diverse opere cinematografiche. Con C’ero anch’io vince un “Globo d’oro” come miglior cortometraggio. Ha scritto il soggetto e successivamente la sceneggiatura del film Passato prossimo realizzato nel 2002 nelle sale a marzo 2003.

SINOSSI
Passato Prossimo é la storia di cinque amici che si incontrano in due momenti diversi della loro vita, in una villa di campagna. Un fine settimana estivo e uno invernale si intrecciano con una serie di flashback, che raccontano il passato (in estate) e il presente (in inverno) dei cinque amici: Claudia, Andrea, Edoardo, Carola e Gianmaria. Attraverso il confronto tra i protagonisti, reso possibile dalla convivenza in un luogo per loro assai significativo, i sogni e le aspettative si confondono con i ricordi legati alle giornate passate nella casa. Una serie di eventi renderà particolarmente determinante questo fine settimana per la vita di ognuno di loro. Una storia di amici che da anni si conoscono, da anni si frequentano, da anni si interrogano e, convocati con urgenza da Claudia arrivano all’appuntamento carichi di tutti i loro quotidiani problemi.
Passato Prossimo rappresenta, metaforicamente, la fine di qualcosa, un passaggio. I protagonisti avranno a che fare con una serie di considerazioni, inevitabilmente legate al loro rapporto d’amicizia: la gelosia, l’egoismo, gli amori finiti e quelli mai confessati.
Grazie ai passaggi temporali, veniamo a conoscenza di quello che è successo, di quello che è cambiato, che cambia e cambierà ancora. Passato Prossimo nasce da una riflessione sulla paura dei cambiamenti, il terrore degli abbandoni, la difficoltà a vivere allontanandosi dal passato, che rappresenta la certezza inattaccabile.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.