IL SILENZIO DELL’ALLODOLA

Bobby Sands era un ragazzo irlandese che veniva dai quartieri cattolici di Belfast e che come tanti giovani repubblicani irlandesi simpatizzava per l’IRA. Come molti di loro, Bobby venne arrestato e costretto a confessare un crimine che non aveva commesso. Ma la storia di Bobby Sands è anche…

 

 

regia/director david ballerini
sceneggiatura /screenplay
david ballerini
fotografia/cinematographer
lorenzo adorisio
montaggio/editino
alessio focardi
musica / music
giorgio vacchi, daniele lombardi
suono / sound
stereo
cast/cast
ivan franek, marco baliani, flavio bucci, anna maria ghepardi, pietro Ragusa, augusto zucchi
formato originale/original format
35 mm – color
durata/running time
96
paese di produzione/country of production
italia / italy
produzione/production
giuliana del punta e bruno restuccia per esperia film

 

BIOGRAFIA

 

David Ballerini è nato nel 1973. Ha girato numerosi cortometraggi, documentari d’arte, filmati istituzionali, spot pubblicitari. Ha scritto la prima monografia italiana sulla steadicam (“Steadicam: una rivoluzione nel modo di fare cinema”). Attualmente sta lavorando a un libro sul cinema mitologico di Pasolini. La sceneggiatura de “Il silenzio dell’allodola” ha vinto un premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e ha ottenuto l’Interesse Culturale Nazionale. Il film rappresenta il suo esordio nel lungometraggio.

 

SINOSSI

Bobby Sands era un ragazzo irlandese che veniva dai quartieri cattolici di Belfast e che come tanti giovani repubblicani irlandesi simpatizzava per l’IRA. Come molti di loro, Bobby venne arrestato e costretto a confessare un crimine che non aveva commesso. Ma la storia di Bobby Sands è anche quella di un martire moderno che ha saputo dimostrare come anche nelle più nere, estreme condizioni di privazione della libertà è possibile continuare a scegliere, e perciò a sentirsi uomini. Dalla cattura attraverso tutto l’atroce calvario della sua prigionia, delle torture e dello sciopero della fame, questo film racconta l’indomabile lotta che Bobby Sands ha condotto in difesa dei diritti umani, della libertà e della dignità dell’uomo rendendolo famoso in tutto il mondo.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.