Diario di Bordo – Day 09

[:it]DIARIO DI BORDO FINALE: L’APPRODO

Cronache filmico – emotive alla fine di una bellissima manifestazione. SHORTS INTERNATIONAL FILM FESTIVAL si è conclusa nel migliore dei modi, sabato sera scintillante e Piazza Verdi gremita di pubblico, compresi ospiti illustri come Lino Guanciale e tanti altri amici ruotanti intorno al pianeta Cinema.
Sarebbe tante, tantissime le cose da dire, ed altrettanti i ringraziamenti da effettuare nei confronti di chi ha reso possibile ancora una volta il dipanarsi di una magnifica, colorata coperta emotiva e scenografica.
Chiara Valenti Omero, presidente del nostro Festival, ha come sempre tenute ben salde le redini della kermesse, la passione profonda per la progettualità artistica è un suo consolidato fiore all’occhiello.
Intorno ed accanto a lei, la preziosa capacità organizzativa di Vittoria Rusalen, il sensibile contributo coordinativo di Federica Naveri, la nuova amica Martina Cantone dai capelli rossi e dai modi gentilissimi.
Tutte ragazze d’oro, molto impegnate nei giorni di fuoco del Festival, eppure cortesi e cordiali come le addette all’ufficio stampa, Ilaria Di Milla e Deborah Macchiavelli.
Occhio straordinario a livello di inventiva e di disegno grafico, Francesco Paolo Cappellotto ha come sempre un sorriso di tenera disponibilità: è un piacere parlargli, confrontarsi con lui.
Sulla “bionditudine”, permetteteci la scherzosa espressione, di Zita Fusco nostra presentatrice, abbiamo già detto negli anni passati, è brava e bella ma non possiede alcun accenno di presunzione.
La sezione Maremetraggio, come tutti sappiamo, si avvale di uno spettatore professionale come Francesco Ruzzier, se vi sono piaciuti i molti cortometraggi visti di serata in serata, lui ne è stato il selezionatore.
Beatrice Fiorentino, giornalista e critica cinematografica, ha cuore e cervello: ha curato di nuovo la sezione NUOVE IMPRONTE, e come dimenticare suo figlio Tommy, piccolo grande eroe dal piglio cinefilo.
I tantissimi volontari e volontarie rappresentano un turbine umano in perpetuo movimento, sorrisi e informazioni sgorgano dai loro volti e dalle loro mani.
Le strutture in Piazza Della Borsa non sono persone ma bellissime stazioni del pensiero cinefilo, in legno e vetro.
Dietro le molte macchine, dietro lo schermo, ecco il braccio attento di Pietro Crosilla, e con lui ringraziamo tutti i tecnici e i collaboratori del festival, una compagine che quest’anno ha dovuto combattere con una meteorologia impazzita e crudele, grandine a cubetti compresa.
Qualcuno è senz’altro rimasto fuori dall’elenco, per loro c’è un abbraccio affettuoso ed omnicomprensivo…
Trieste di sabato sera è una bellissima dama agghindata di colori variopinti, c’è gente che cena in Piazza Unità e tra i presenti ecco Veronica Pivetti, il mago degli effetti speciali e regista Sergio Stivaletti, tantissimi protagonisti del microcosmo di celluloide.
Brindiamo sotto le stelle, gustando appieno di quest’atmosfera magica e surriscaldata.
Arrivederci al prossimo anno.

[:]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.