I vincitori della 22° edizione di ShorTS International Film Festival

Si è conclusa sabato 10 luglio con la cerimonia di premiazione dal vivo presso il Cinema Ariston di Trieste e in diretta sulla Pagina Facebook la 22° edizione di ShorTS International Film Festival. La manifestazione triestina ha annunciato i vincitori dell’edizione 2021 delle diverse sezioni competitive, confermando il proprio impegno nella ricerca di nuovi panorami cinematografici.

Questo il commento della direttrice Chiara Valenti Omero e del co-direttore Maurizio di Rienzo: “Si è conclusa un’edizione molto particolare, che ha visto da un lato il ritorno del pubblico e dall’altro la conferma della fruizione online a livello internazionale. Personalmente siamo soddisfatti, anche se ci rendiamo conto che il comparto intero dovrà impegnarsi molto per fare in modo che le persone ritornino in sala. Ad ogni modo, seppure nella fluidità e nella incertezza anche sanitaria del momento, abbiamo registrato una buona affluenza e una partecipazione degli ospiti superiore alle aspettative. E questo non può che farci ben sperare per il futuro, per il quale siamo già al lavoro”. 

Larga partecipazione anche nel luogo virtuale del Festival: anche la piattaforma streaming di MYmovies, partner tecnico di ShorTS 2021, ha visto uno straordinario successo di pubblico online, con circa 100mila visualizzazioni da più di 30 paesi diversi. Subito dopo l’Italia (da cui proviene l’84% del pubblico online), i maggiori accessi alla piattaforma streaming di ShorTS 2021 sono stati registrati da Israele, Stati Uniti e Cina. Larga partecipazione virtuale dalla Lombardia (30%), che come lo scorso anno si conferma la regione che ha seguito maggiormente il Festival online: in seconda posizione troviamo il Friuli Venezia Giulia (12%), il Veneto (11%) al terzo posto, seguito da Lazio (8%) e Liguria (7%). Dati rilevanti, in quanto chiarisce come l’edizione online non si sovrapponga a quella in presenza, ma vada ad affiancare e correlare la ritrovata modalità fisica e dal vivo della manifestazione, ampliandone il pubblico attraverso nuovi canali di fruizione.

I vincitori della 22° edizione di ShorTS International Film Festival

 

SEZIONE MAREMETRAGGIO
(Giuria composta dalla regista e sceneggiatrice Ella Cieslinski, dall’attrice Nadia Kibout e dal regista e produttore Amos Geva)


Premio EstEnergy – Gruppo Hera
Miglior cortometraggio – 5.000 euro

I Am Afraid to Forget Your Face di Sameh Alaa
(Egitto/Francia/Belgio/Qatar, 2020)

Motivazione:
“Per aver affrontato tradizioni, norme e ruoli di genere, trattando gli argomenti con un’emozione profonda, eppure universale. Per l’uso unico della macchina da presa, che stupisce pur restando semplice, toccando un nervo politico da una prospettiva non scontata e per la voglia di vedere per l’ultima volta il volto della persona amata. Le emozioni ci hanno accompagnato a lungo dopo la visione del film.”


Menzione Speciale a

Välguga löödud di Raul Esko e Romet Esko
(Estonia, 2020)

Motivazione:
“Questo film è un coraggioso, personale e non convenzionale tributo dei registi al loro amico Brandon che, come loro stessi affermano, era troppo speciale per questo mondo. Mentre piangono la sua morte, intraprendono un viaggio attraverso il tempo e i ricordi, celebrando la loro amicizia con ciò che li teneva insieme: humor, divertimento, musica. Esplorando i confini dello storytelling, i registi hanno creato un collage eclettico e giocoso, che svela un inaspettato potere. Proprio come il loro amico Brandon, il film non si ripone in un cassetto ma amplia le possibilità del cinema moderno.”


Premio AcegasApsAmga

(Giuria composta dai dipendenti di AcegasApsAmga e Gruppo Hera)
Miglior cortometraggio italiano – 3.000 euro

Ape Regina di Nicola Sorcinelli
(Italia, 2019)

Motivazione:
“Per il secondo anno di fila e con un senso di responsabilità ancora maggiore, dato il premio di 3.000 euro introdotto quest’anno, come giuria del Gruppo Hera abbiamo avuto l’arduo compito di scegliere il vincitore del miglior cortometraggio italiano. Scelta non facile per il livello sempre molto alto dei corti selezionati da ShorTS, oltre alla presenza di diversi film d’animazione che hanno creato un dibattito tra i giurati sulle varietà di linguaggi e di stili che hanno caratterizzato questa selezione. Nonostante ciò, è stato evidente fin da subito che la giuria si trovava unita in una netta preferenza per un cortometraggio in particolare che alla fine non ha richiesto discussioni. Sia la vividità dell’immagine che la capacità di narrare tematiche molto attuali, ma con un linguaggio nuovo e un diverso punto di vista, ha convinto tutti quasi immediatamente. Per essere riuscito a esporre l’incontro di culture in pochi delicati fotogrammi, elevando le differenze a elemento di unione e la solitudine a prospettiva di comunità.”


Premio del pubblico
Miglior cortometraggio votato dal pubblico

Solitaire di Edoardo Natoli
(Italia, 2020)


Premio AMC
Miglior montaggio in un cortometraggio italiano

Ape Regina di Nicola Sorcinelli
(Italia, 2019)

Motivazione:
“Diretto nel dichiarare il proprio intento, tratta temi delicati ed attuali attraverso un parallelismo d’effetto con gli insetti. Una sinfonia verso la vita, l’aiuto, la condivisione, la fratellanza e la sopravvivenza dell’intero pianeta. Il montaggio così come la regia, sono ben costruiti ed eleganti. Un montaggio lineare sempre fedele al racconto, senza sbavature o manierismi di sorta. Abbiamo premiato la semplicità e la scorrevolezza.”

Prima Menzione Speciale a

La Grande Onda di Francesco Tortorella
(Italia, 2020) 

Motivazione:
“Il racconto nella sua durezza e nella sua semplicità è fluido ed accattivante e ne segue la scia il montaggio che risulta essere impeccabile, con tempi filmici estremamente indovinati. Visivamente convincente, tutto è ben calibrato ed ha una coerenza artistica con un intreccio ben costruito e ben sviluppato. Inoltre racconta una storia complessa e articolata in modo chiaro, convincente e registicamente interessante. Un racconto dal contenuto denso e pungente.”

Seconda Menzione Speciale a

Gas Station di Olga Torrico
(Italia, 2020)

Motivazione:
“Grande impegno nel realizzare e montare il film in pellicola che sfocia nell’uso creativo del repertorio che rafforza il linguaggio scelto e “completa” il discorso del film. Leggera la recitazione che risulta a tratti forzata e poco credibile. Premiamo la giovane età della realizzatrice e lo sforzo creativo che è stato fatto sull’utilizzo del repertorio, che rimane senza dubbio molto interessante”

 

SEZIONE NUOVE IMPRONTE
(Giuria composta dalla giornalista cinematografica Marta Bałaga, dal regista e produttore Ilir Butka, dall’attrice lituana Aistė Diržiūtė e dal regista Giuseppe M. Gaudino)


Premio MYmovies
Miglior lungometraggio 

Mighty Flash (Destello Bravio) di Ainhoa Rodríguez
(Spagna, 2021) 

Motivazione:
“Per il particolare e originale approccio ai temi del patriarcato, del femminismo e della liberazione, ponendosi un passo più in là rispetto ad un’usuale rappresentazione. Grazie ad un’originale fotografia, i ruoli di personaggi e luoghi si scambiano e aggiungono un’intrigante suggestione alla scena di un cinema indipendente.”


Prima Menzione Speciale a

Pebbles (Koozhangal) di P.S. Vinothraj
(India, 2021)

Motivazione:
“Per la sua autenticità il regista ci ha consentito di apprendere una condizione umana distante da noi e a sorprenderci. Grazie per questo buon film, in grado di arricchirci e parlare al cuore”.


Seconda Menzione Speciale a

Radiograph of a Family di Firouzeh Khosrovani
(Norvegia/Iran/Svizzera, 2020)

Motivazione:
“In questo film, la regista analizza la storia del suo paese diviso attraverso la complicata eredità della sua famiglia. Scansionando vecchie lettere e fotografie alla ricerca di risposte che non ha mai ricevuto da bambina, trova un nuovo modo per dimostrare che a volte per capire il presente devi guardare al passato.”


Premio del pubblico
Miglior lungometraggio votato dal pubblico 

Longing Souls (El Alma Quiere Volar) di Diana Montenegro García
(Colombia/Brasile, 2020)


Premio SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani

(Giuria composta dai critici Adriano De Grandis, Gemma Lanzo e Raffaele Meale)
Miglior lungometraggio votato dalla giuria del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani 

Pebbles (Koozhangal) di P.S. Vinothraj
(India, 2021)

Motivazione:
“Per la capacità di fondere senza alcun tipo di forzatura la vivida rappresentazione della realtà e la metafora di una condizione umana allo stremo, in un mondo dominato dall’aridità, tanto naturale quanto mentale. Un film dicotomico che ha la capacità di porsi ad altezza bimbo, inseguendo la lezione del neorealismo e del cinema iraniano, per raccontare una società iniqua dove a pagare il prezzo più alto sono gli ultimi, i poveri, i bambini, e le donne (le uniche che forse sanno ancora come trovare l’acqua).

 

SEZIONE SHORTER KIDS’N’TEENS 


Premio Shorter Kids
Miglior cortometraggio Kids

Tobi and the Turbobus di Verena Fels e Marc Angele
(Germania, 2020)


Premio Shorter Teens
Miglior cortometraggio Teens 

Tikkun Olam di Bob Ahmed
(Stati Uniti, 2021)


SEZIONE SHORTS VIRTUAL REALITY


Premio Rai Cinema Channel VR
Miglior cortometraggio in Realtà Virtuale – 3.000 euro

Black Bag di Shao Qing
(Cina, 2019)


Premio ShorTS Virtual Reality
Miglior cortometraggio in Realtà Virtuale votato dal pubblico – 2.000 euro

Om Devi: Sheroes Revolution di Claudio Casale
(India/Italia, 2020)

 

Premio Cinema del Presente 2021

Alice Rohrwacher

 

Premio Prospettiva 2021

Luka Zunic

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.