L’ARIA SALATA

Fabio, è un giovane educatore che lavora con passione e dedizione nel percorso di reinserimento dei detenuti nella società. A volte è costretto a scontrarsi con quanti si aspettano da lui facilitazioni per ottenere permessi premio o l’agognata semilibertà.

 

regia/director alessandro angelini
soggetto/subject alessandro angelini, angelo carbone
sceneggiatura /screenplay alessandro angelini, angelo carbone
fotografia/cinematographer arnaldo cantinari
montaggio/editing massimo fiocchi
scene / scene design alessandro marrazzo
costumi / costume design daniela ciancio
musica / music luca tozzi
suono / sound dolby sr
cast/cast giorgio pasotti, giorgio colangeli, michela cescon, katy saunders, sergio solli, paolo de vita, paolo pierobon, emanuel bevilacqua, simone colombari, bruno santini, federico del monaco, maria caterina frani
genere / genre drammatico / dramatic
formato originale/original format 35 mm – color
durata/running time 87’
paese di produzione/country of production italia / italy
produzione/production donatella botti
distribuzione/distribution 01 distribution 

Fabio, è un giovane educatore che lavora con passione e dedizione nel percorso di reinserimento dei detenuti nella società. A volte è costretto a scontrarsi con quanti si aspettano da lui facilitazioni per ottenere permessi premio o l’agognata semilibertà. Fabio, però, non fa sconti non deroga ai suoi principi anche se questo gli costa molto più di quanto sia disposto ad ammettere. Un giorno, un detenuto condannato per omicidio, che gli è stato mandato da un collega, si siede a colloquio con lui. E’ Sparti, uomo dal carattere difficile, che il carcere ha contribuito ad indurire ulteriormente. L’incontro inaspettato con quest’uomo, costringe Fabio a fare i conti con i fantasmi di un passato familiare rimosso, ed a scontrarsi con la sorella Cristina che non vuole riaprire vecchie ferite che mettano a repentaglio la tranquillità della loto vita attuale.

ALESSANDRO ANGELINI
Alessandro Angelini ha all’attivo quattro documentari e molta esperienza come aiuto regista. Ha vinto il Torino Film Festival nel 2000 con il documentario “Ragazzi del Ghana” ed ha ottenuto la menzione speciale dell’UNICEF al RIFF Awards del 2003 con “La flor mas linda de mi querer”.

2006 L’aria salata (lungometraggio, feature); 2003 La flor mas linda de mi querer (documentario, documentary); 2000 Ragazzi del Ghana  (documentario, documentary).

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.