Presentazione

La settima edizione di Maremetraggio – Festival Internazionale del Cortometraggio – si svolgerà a Trieste dal 30 giugno all’8 luglio 2006.

MAREMETRAGGIO 2006

FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI MIGLIORI CORTOMETRAGGI EUROPEI
TRIESTE – SETTIMA EDIZIONE

Presentazione

Maremetraggio, il Festival Internazionale del Cortometraggio, che si svolge per tradizione la prima settimana di luglio, ha superato il giro di boa della sesta edizione: un “approdo” felice, dopo aver consolidato tra il pubblico, la critica e gli addetti ai lavori un marchio vincente che significa amore per il cinema, rispetto per il prodotto artistico, stimolo e incentivo per i giovani autori, volontà di cooperazione.

Trieste si ripropone nuovamente come scenario d’elezione per questa prestigiosa e articolata rassegna, che ha oltretutto il non comune e trascurabile pregio di abbattere le barriere normalmente esistenti tra le celebrità e gli spettatori.

Nel contesto di Maremetraggio un grosso elemento di attrazione è determinato dalla possibilità di interagire con esponenti assortiti del mondo di celluloide: registi, attori, esercenti e direttori di fotografia non si limitano a comunicare con l’organizzazione del Festival o con la stampa, ma sono a disposizione del pubblico soprattutto durante gli appassionati dibattiti mattutini. Ciò crea dei veri e proprio percorsi artistici paralleli, o meglio, un”Festival nel Festival” che rappresenta un valore aggiunto alla manifestazione.

Nessuna edizione è stata mai uguale alla precedente, ogni volta gli incontri umani e filmici sono stati eventi irripetibili.

Nel dipanarsi delle passate edizione abbiamo visto nascere personalità cinematografiche tra le più disparate, mentre nomi di spicco si avvicendavano sui cataloghi del Festival, basterebbe citare Gillo Pontecorvo, Giuliano Montaldo, Paola Cortellesi, Sabrina Impacciatore, Anna Falchi, Valentina Cervi, Riccardo Milani, Ferdinando Vicentini Orgnani, Renzo Martinelli, Franco Di Giacomo, Citto Maselli, Ricky Tognazzi, Simona Izzo, Gianmarco Tognazzi, Rolando Ravello, Ivan Franek, Davide Cocchi, Tonino Pinto e molti altri.

Sono quattro le competizioni, ormai più che consolidate, che costituiranno anche per questa edizione il cardine della manifestazione offrendo al pubblico un numero sempre maggiore di opere:

  • la Sezione Maremetraggio dedicata ai cortometraggi vincitori nell’anno 2005 dei più importanti Festival Europei vedrà competere tra loro un numero sempre maggiore di film sia italiani sia stranieri;

  • la Sezione Ippocampo, dedicata ad opere prime realizzate nel corso dell’anno 2005/2006 da registi che hanno iniziato la loro carriera con un cortometraggio;

  • la Sezione Corallino, dedicata al miglior cortometraggio realizzato a livello nazionale dalle scuole secondarie inferiori e superiori;

  • la Sezione CEI dedicata a film brevi e a registi che provengono dai paesi facenti parte del Centro Europa.

Dall’anno scorso, Maremetraggio è membro del Coordinamento Europeo dei Festival Cinematografici e dell’Associazione Festival Italiani di Cinema (AFIC) e ha iniziato una collaborazione con altri festival cinematografici sia italiani sia stranieri.

Verrà nuovamente allestito il Maremetraggio Village in piazza della Borsa all’interno del quale ogni mattina si svolgeranno gli incontri/dibattiti tra registi, produttori, attori, stampa e pubblico, mentre nel pomeriggio sarà possibile rivedere i cortometraggi proiettati la sera precedente e partecipare alle manifestazioni collaterali che sono in fase di sviluppo. Sarà inoltre sempre attiva una segreteria del Festival per chiedere informazioni.

Novità assoluta per il 2006 sarà il lancio di un nuovo concorso, aperto a giovani registi che non abbiano superato il venticinquesimo anno d’età. Il concorso sarà dedicato alla stesura di una sceneggiatura a tema e alla realizzazione della stessa a Trieste durante i sette giorni di durata della manifestazione. Il corto realizzato verrà proiettato durante la serata finale.

Scopo del Festival è anche favorire sempre di più la presenza di un pubblico numeroso anche grazie all’ingresso totalmente gratuito sia al cinema sia al Maremetraggio Village, e naturalmente non solo triestino in quanto la manifestazione sarà promossa a livello internazionale dal nostro ufficio stampa coinvolgendo radio e televisioni e sviluppando le collaborazioni già iniziate nel corso di questi anni di attività.

Crediamo quindi che chiunque ami il cinema, il linguaggio audiovisivo, le nuove metodologie di comunicazione e l’aspetto tecnico troverà anche nell’edizione 2006 innumerevoli spunti di riflessione e, ovvio, di incontri umani, con ritmi e tempi che sempre più si affacciano al futuro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.