A MAREMETRAGGIO CONTINUA IL CINEMA NELLE SUE TANTE FORME

Prosegue senza sosta il ricco programma di questa settima edizione del Festival. Ieri 1 luglio alle ore 18.00, presso il Maremetraggio Village di piazza della Borsa, è avvenuta la presentazione delle iniziative previste dalla Fondazione Rossellini in occasione del centenario della nascita del grande regista.

Il professor Alessandro Pamini, direttore della Fondazione, ha illustrato ai presenti il programma delle iniziative, accompagnandoli poi personalmente all’interno della mostra per spiegare in dettaglio le parti che la compongono.
Dopo qualche incertezza di carattere meteorologico, che per un momento aveva fatto pensare ad una proiezione serale al chiuso, la serata si è svolta regolarmente al cinema estivo del Giardino Pubblico.
I numerosissimi spettatori hanno potuto assistere a un programma veramente appassionante. Basta ripensare al corto norvegese “Gjennom mine tikke briller”, alla dolcezza e alla profondità delle parole di un nonno verso la sua nipotina; o al divertente “Morgenschwarm”, opera di un regista tedesco, che ha strappato diversi sorrisi al pubblico in sala. Per la sezione italiana, il bellissimo “Al buio” di Fabio Mollo (presente in sala): un racconto erotico ma mai volgare; o ancora “Punto di vista” di Michele Banzato, a dimostrare che le cose non sempre sono come sembrano…
Per la sezione Ippocampo è stata la volta di “Tu devi essere il lupo” di Vittorio Moroni, interpretato da un bravo Ignazio Oliva al fianco di una giovanissima Valentina Carnelutti.
Padre e figlia, in un rapporto così esclusivo da non permetterne altri.
Il regista, presente in sala, ha introdotto la sua opera agli spettatori, illustrando anche le difficoltà di una sua distribuzione, aggirata tramite la prevendita dei biglietti; è grazie al ricavato di questi, infatti, che il film ha avuto la possibilità di essere distribuito in diverse sale italiane.
Moroni è stato presente anche all’incontro di questa mattina al Village, dove ha parlato del suo film, degli attori e della distribuzione, rispondendo alle domande di giornalisti, pubblico, e semplici curiosi.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.