COM STAMPA 02-07-16


Seconda giornata per il festival ShorTS. Sabato 2 luglio si inizia alle 10.00 (e poi anche alle 14.00) al Punto Enel con Short 4 Sweets, il laboratorio di Francesco Filippi dedicato ai ragazzi tra i 12 e i 15 anni. Si prosegue con il Premio Mattador che alle 11.00 a Palazzo Gopcevich presenterà la giuria e i finalisti del Premio; alla sera alle 18.30 alla Libreria Ubik in Galleria Tergesteo la presentazione del libro Fatti un Film! (Giunti Editore) di Francesco Filippi, da cui è tratto il workshop per bambini su come utilizzare i dispositivi multimediali come telefonini e tablet per creare dei film, lunghi o corti che siano.

Al Cinema Ariston alle 20.00 prosegue l’omaggio ad Andrea Segre con La mal’ombra: in un’area industriale costruita in una zona interessata da uno dei più ampi e importanti bacini di ricarica delle falde acquifere in provincia di Vicenza, a ridosso di San Pietro, da 4 anni gli abitanti lottano attraverso un presidio permanente contro la costruzione di una zincheria.

Alle 21.30 per la sezione Nuove Impronte, la proiezione di Montedoro di Antonello Faretta, in cui una donna americana di mezza età scopre inaspettatamente le sue vere origini solo dopo la morte dei genitori. Profondamente scossa, e in preda ad una vera e propria crisi di identità, decide di mettersi in viaggio sperando di poter riabbracciare la madre naturale mai conosciuta e si reca a Montedoro, un paesino al Sud d’Italia che troverà completamente abbandonato. Concorrono per questa sezione sette opere prime, le migliori saranno premiate dalla Giuria Nuove Impronte: Diane Fleri, Federico Spoletti, Marco Amenta, Marina Marzotto e Thomas Trabacchi, mentre il pubblico assegnerà al film preferito il premio del pubblico Bakel. Novità di quest’anno è l’importante collaborazione con il Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani: la Giuria SNCCI composta da Adriano De Grandis, Nicola Falcinella e Giona A. Nazzaro deciderà il miglior film in concorso.

In piazza Verdi alle 21.30, dopo la proiezione del Premio Mattador Pillole dal futuro di Giacomo Caceffo, altri undici cortometraggi in gara per la sezione Maremetraggio. Spicca il vincitore agli Oscar Stutterer di Benjamin Cleary (Regno Unito): un tipografo solitario e balbuziente, tanto da dover ricorrere al linguaggio dei segni, ma dalla voce interiore eloquente e dal pensiero profondo, trova sempre più difficile impegnarsi nella normale interazione sociale di tutti i giorni finché conosce una ragazza su Facebook e arriva il giorno in cui dovrà incontrarla dal vivo. Tre corti arrivano poi dalla Spagna e sono Ladrones de tiempo (di Fran X. Rodríguez), El abrazo (di Iñaki Sánchez Arrieta) e ¿Señor o señorito? (di Cristina Piernas e Victoria Ruiz); dal Canada You are my Present, di Sam Luk; dagli Stati Uniti The Bravest, the Boldest di Moon Molson. Dalla Germania il corto animato di Jacob Frey The Present e dalla Francia Papé, di Nicolas Polixene. Infine tre corti dal Belgio: De smet di Wim Geudens, La graine di Barney Frydman e L’ours noir di Xavier Seron e Méryl Fortunat-Rossi. Tutte le proiezioni sono a ingresso gratuito. Info e programma completo su www.maremetraggio.com.

 

Download formato .doc>>

Ufficio Stampa:

 

Daniela Sartogo (+39.342.8551242) – daniela.sartogo@gmail.com

Moira Cussigh (+39.328.6785049) – moira.cussigh@gmail.com