“Dancing with Maria” di Ivan Gergolet in proiezione nelle principali piazze cinematografiche della regione

Il regista Ivan Gergolet presenterà il suo “Dancing with Maria” nelle principali piazze cinematografiche in regione

L’eccellenza della filiera cinematografica regionale si mostra nuovamente con “Dancing With Maria” del regista isontino Ivan Gergolet – primo documentario ad essere selezionato alla Settimana Internazionale della Critica di Venezia – che verrà presentato dal suo autore al Cinema Ariston di Trieste giovedì 26 febbraio alle ore 20.15 (tra la proiezione delle 19 e quella delle 21); venerdì 27 febbraio alle ore 20 al Visionario di Udine e alle 21.30 a Pordenone a Cinemazero; mercoledì 4 marzo al Kinemax di Monfalcone.

“Dancing With Maria” ha raccolto al Lido un grande consenso di critica e pubblicoe si è aggiudicato il Premio Civitas Vitae. Protagonista della storia è Maria Fux, la straordinaria ballerina argentina, 93 anni, anticipatrice di uno stile di danza che ha fatto scuola in tutto il mondo; prodotto da Transmedia (“Zoran, mio nipote scemo” di Matteo Oleotto) e realizzato con il sostegno del Fondo Regionale Audiovisivo FVG, il film è una co-produzione con l’Argentina e la Slovenia, ed è distribuito da EXIT media.

A più di 90 anni, con molte sfide e traguardi alle spalle, la celebre e affascinante danzatrice argentina Maria Fux, non ha perso la vèrve e la grazia che ne hanno fatto una delle grandi stelle della danza. Gergolet raccoglie e immortala l’essenza di un’idea creativa, che si mostra nel suo farsi, sostenuto dall’indiscusso fascino dell’osservare un artista al lavoro. Frequentando lo studio di questo vero mito della danza argentina per diversi anni e conquistandosi la sua fiducia, Gergolet inizia un lungo discorso con lei sul rapporto fra cinema e danza, corpo e macchina da presa, giungendo a cogliere l’energia vitale e prorompente di questa donna. Maria Fux infatti ha una precisa missione: trasformare i limiti di ognuno in risorse con la danza e la simbiosi con la musica. Nei suoi corsi ballano insieme danzatori di qualsiasi condizione ed estrazione sociale, uomini e donne con malattie fisiche e mentali, tutti alla scoperta di se stessi e degli altri. Perché «la danza è l’incontro di un essere con gli altri». L’incontro con l’energia e la danza di Maria cambiano la vita di chi l’incontra. Ora, dopo aver sperimentato e trasmesso agli altri per tutta una vita il suo metodo basato sulla percezione dei ritmi interni e sulla simbiosi con la musica, Maria Fux ha preso in consegna un’ultima allieva, forse la più difficile: se stessa. Spiega il regista: «Nel mio film racconto Maria Fux e i cambiamenti che la sua danza porta nella vita delle persone: non grandi rivoluzioni che modificano la società, ma intime prese di consapevolezza che cambiano gli individui. Maria Fux e il suo mondo non solo sono impregnati di arte e poesia, ma anche dei valori che questa donna sparge e insegna. L’inclusione, l’accettazione, il punto di vista sul corpo dell’altro non solo si manifestano come valori di civiltà, ma anche come fondamenti di una bellezza misteriosa che ogni essere umano porta in sé.»

Attraverso le storie degli alunni della Fux emerge con forza e nitore il grande insegnamento della danza contemporanea, che con il suo accordo complesso di movimenti sganciati da ogni disciplina, riesce a rendere naturale ciò che apparentemente non lo è, e simile o affine ciò che si ritiene diverso.

Il film, nelle sale italiane dal prossimo 26 febbraio, sarà in programmazione in tutte le principali sale del circuito d’essai del Friuli Venezia Giulia: ai Kinemax di Gorizia e Monfalcone, a Cinemazero a Pordenone, al Cinema Ariston di Trieste (in proseguimento al Cinema dei Fabbri), al Visionario di Udine; nel mese di marzo, anche al Teatro Pasolini di Cervignano, al Cinema Splendor di San Daniele del Friuli e al Cinema Auditorium Zotti di San Vito al Tagliamento.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.