31 agosto: al parco di San Giovanni una selezioni di corti curati da ShorTS

PROVINCIA DI TRIESTE: LUNEDÌ 31 AGOSTO AL PARCO DI SAN GIOVANNI PER LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA “GENERAZIONI” APPUNTAMENTO SPECIALE CON UNA SELEZIONE DI CORTI A CURA DI SHORTS – INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

Appuntamento speciale lunedì 31 agosto alle ore 21 nel Parco di San Giovanni per la rassegna di cinema all’aperto “Generazioni”, nell’ambito del festival “Teatri a Teatro 2015”, promosso e sostenuto dalla Provincia di Trieste. La rassegna, al Teatrino Franco e Franca Basaglia – Foyer Cecchelin con ingresso libero, è curata dall’associazione Casa del Cinema di Trieste.
In programma una selezione di cortometraggi sul tema dei rapporti tra diverse generazioni accuratamente selezionati da “ShorTS – International Film Festival”: genitori e figli, nonni e nipoti, momenti di condivisione e altri di solitudine, viaggi nel passato e ricordi racchiusi in una misteriosa valigia.
Nella rassegna andranno in scena gli italiani “Recuiem” di Valentina Carnelutti, vincitore del premio Studio Universal a ShorTS 2014, “Genesi” di Donatella Altieri, “La gita” di Giampiero Bazzu e “Un amato funerale” di Luca Murri, il britannico “The Cause” di Marco De Luca. A completare la serata due corti d’animazione: l’argentino “Padre” di Santiago ‘Bou’ Grasso e “La valigia” di Pier Paolo Paganelli.
Introduzione a cura di Chiara Valenti Omero (Associazione Maremetraggio)

Il prossimo, ed ultimo, appuntamento di “Generazioni”, in calendario mercoledì 2 settembre, sarà con “I ragazzi stanno bene” di Lisa Cholodenko, commedia su una famiglia non convenzionale composta da due mamme e due adolescenti, con un super-cast formato da Annette Bening, Julianne Moore, Mark Ruffalo, Mia Wasikowska, Josh Hutcherson.

Il programma della rassegna cinematografica, in calendario fino al 2 settembre, è costruito come un percorso di riflessione sui rapporti e i passaggi di memoria tra generazioni, attraverso tematiche relazionali, famigliari e storiche. Dodici serate, presentate da esperti del settore, all’insegna del miglior cinema indipendente, nazionale e internazionale, con titoli prodotti nei primi anni del nuovo millennio e premiati nei maggiori festival, presentati in versione originale sottotitolata. La narrazione incrocia soggetti come la crisi economica, le nuove identità di genere, gli scontri di valori nell’istituzione scolastica; e ancora, ostilità fra popoli e clan, genitori e figli a ruoli rovesciati, rivoluzioni pacifiche ed impegno politico. Protagonisti, i giovani per età anagrafica ma anche quelli di spirito, in un caleidoscopio di atmosfere, luci, corpi, linguaggi, luoghi fisici e mentali: spazi che rappresentano la complessità di mondi che sempre si rinnovano secondo differenti prospettive, di generazione in generazione.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.