31 agosto: al parco di San Giovanni una selezioni di corti curati da ShorTS

PROVINCIA DI TRIESTE: LUNEDÌ 31 AGOSTO AL PARCO DI SAN GIOVANNI PER LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA “GENERAZIONI” APPUNTAMENTO SPECIALE CON UNA SELEZIONE DI CORTI A CURA DI SHORTS – INTERNATIONAL FILM FESTIVAL

Appuntamento speciale lunedì 31 agosto alle ore 21 nel Parco di San Giovanni per la rassegna di cinema all’aperto “Generazioni”, nell’ambito del festival “Teatri a Teatro 2015”, promosso e sostenuto dalla Provincia di Trieste. La rassegna, al Teatrino Franco e Franca Basaglia – Foyer Cecchelin con ingresso libero, è curata dall’associazione Casa del Cinema di Trieste.
In programma una selezione di cortometraggi sul tema dei rapporti tra diverse generazioni accuratamente selezionati da “ShorTS – International Film Festival”: genitori e figli, nonni e nipoti, momenti di condivisione e altri di solitudine, viaggi nel passato e ricordi racchiusi in una misteriosa valigia.
Nella rassegna andranno in scena gli italiani “Recuiem” di Valentina Carnelutti, vincitore del premio Studio Universal a ShorTS 2014, “Genesi” di Donatella Altieri, “La gita” di Giampiero Bazzu e “Un amato funerale” di Luca Murri, il britannico “The Cause” di Marco De Luca. A completare la serata due corti d’animazione: l’argentino “Padre” di Santiago ‘Bou’ Grasso e “La valigia” di Pier Paolo Paganelli.
Introduzione a cura di Chiara Valenti Omero (Associazione Maremetraggio)

Il prossimo, ed ultimo, appuntamento di “Generazioni”, in calendario mercoledì 2 settembre, sarà con “I ragazzi stanno bene” di Lisa Cholodenko, commedia su una famiglia non convenzionale composta da due mamme e due adolescenti, con un super-cast formato da Annette Bening, Julianne Moore, Mark Ruffalo, Mia Wasikowska, Josh Hutcherson.

Il programma della rassegna cinematografica, in calendario fino al 2 settembre, è costruito come un percorso di riflessione sui rapporti e i passaggi di memoria tra generazioni, attraverso tematiche relazionali, famigliari e storiche. Dodici serate, presentate da esperti del settore, all’insegna del miglior cinema indipendente, nazionale e internazionale, con titoli prodotti nei primi anni del nuovo millennio e premiati nei maggiori festival, presentati in versione originale sottotitolata. La narrazione incrocia soggetti come la crisi economica, le nuove identità di genere, gli scontri di valori nell’istituzione scolastica; e ancora, ostilità fra popoli e clan, genitori e figli a ruoli rovesciati, rivoluzioni pacifiche ed impegno politico. Protagonisti, i giovani per età anagrafica ma anche quelli di spirito, in un caleidoscopio di atmosfere, luci, corpi, linguaggi, luoghi fisici e mentali: spazi che rappresentano la complessità di mondi che sempre si rinnovano secondo differenti prospettive, di generazione in generazione.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.