A Maremetraggio un nuovo premio al miglior corto sulla diversità culturale in collaborazione con l’Unesco

Una giuria internazionale composta da scienziati di varie nazionalità del Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” di Trieste assegnerà il premio al corto che meglio rappresenta il tema della diversità culturale.

La diversità culturale è un prezioso patrimonio comune dell’umanità, che va tutelato e protetto, come indicato dalla dichiarazione universale dell’UNESCO sulla diversità culturale. In qualsiasi forma d’arte, e in particolare nel cinema, la ricchezza e la varietà delle opere prodotte è spesso il risultato delle differenti culture da cui un lavoro proviene.

Lo si vede bene nella selezione del festival Maremetraggio: tra i 79 corti in concorso in questa dodicesima edizione del festival, provenienti da tutti gli angoli del globo, si possono rintracciare non soltanto una molteplicità di temi e problematiche ma anche diverse sensibilità e valori che si ricollegano al retroterra culturale di provenienza delle varie opere.

Per valorizzare questa peculiarità della manifestazione cinematografica triestina quest’anno, in collaborazione con l’UNESCO, nasce un nuovo premio targato Maremetraggio e dedicato proprio al corto che meglio rappresenta il tema della diversità culturale. Ad assegnare il premio sarà una giuria composta da sei scienziati di diversa nazionalità (Argentina, Cuba, India, Nigeria e USA) provenienti dal Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” (ICTP) di Trieste, facente parte dell’UNESCO, che da sempre riunisce, in un crogiuolo multietnico, la crème de la crème degli scienziati teorici del pianeta. Completerà la giuria Matteo Rosati, in rappresentanza dell’UNESCO Venice Office.

Al tema della diversità culturale verrà inoltre dedicato, sabato 9 luglio alle 15.30 presso lo Starhotel Savoia Excelsior, un incontro, promosso dall’Unesco, dal titolo “Diversamente corti – La diversità tra le culture attraverso le immagini”, al quale prenderanno parte gli scienziati membri della giuria internazionale. Modererà l’incontro il giornalista Franco Del Campo.

Il festival Maremetraggio 2011 è realizzato con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero della Gioventù, dell’Unesco, della CEI, della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Trieste, del Comune di Trieste, di Fondazione Antonveneta e di Fondazione CRTrieste.

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.