A Maremetraggio 2011 largo ai giovani videomakers con un laboratorio per registi-stalker in collaborazione con il Ministero della Gioventù

Saranno un gruppo di studenti di cinema, guidati con lezioni teoriche e pratiche dal regista Stefano Gabrini, a realizzare il backstage del festival cinematografico nel segno di Tarkovskij

L’immagine non è questo o quel significato espresso dal regista, bensì un mondo intero che si riflette in una goccia d’acqua, in una goccia d’acqua soltanto!

A.Tarkovskij

Grazie alla nuova collaborazione con il Ministero della Gioventù, con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema e con l’associazione La Settima Arte – Trieste all’interno del festival Maremetraggio (1-9 luglio 2011, Trieste) quest’anno ci sarà tanto spazio dedicato alla formazione dei più giovani. Fare cinema è infatti l’ambizione di tanti ragazzi, che non sanno però come approcciarsi al mestiere del video maker. Proprio per loro è stato pensato il laboratorio di regia a cura del regista Stefano Gabrini, docente presso il Centro Sperimentale di Cinematografia, che si svolgerà, con lezioni teoriche e pratiche, nelle giornate del festival triestino. Obiettivo finale del laboratorio sarà la produzione del backstage ufficiale di Maremetraggio 2011. Il tutto nel segno del grande maestro del cinema russo Andrej Tarkovskij.

Spiega Gabrini: “Il mio sarà un laboratorio per registi-Stalker, alla ricerca dell’”infinito dettaglio”, il frammento-frattale che contiene in sé, del mondo intero, un principio di verità. Proprio Tarkovskij sarà il faro di riferimento teorico del nostro viaggio. Dal suo libro Scolpire il Tempo, analizzeremo quegli aspetti di ricerca estetica (cioè relativa alla percezione) che determinano lucidamente lo specifico di un cinema in grado di operare con qualunque fatto esteso nel tempo e di scegliere dalla vita qualunque cosa, per centrare il cuore della realtà, attraverso vere e proprie rivelazioni aurorali”.

I sei fortunati giovani allievi di Gabrini saranno impegnati, per i primi tre giorni, in 3 lezioni teoriche di 3 ore ciascuna e in 3 esercizi pratici, che saranno seguite da quattro giorni dedicati all’ideazione e alla realizzazione delle riprese per il backstage del festival, che sarà poi visionabile sul sito web di Maremetraggio.

Il festival Maremetraggio 2011 è realizzato con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Ministero della Gioventù, dell’Unesco, della CEI, della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Trieste, del Comune di Trieste, di Fondazione Antonveneta e di Fondazione CRTrieste.

 

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.