Ciao Riccardo, amico caro

Riccardo è sempre stato, semplicemente, Riccardo.

 

Un uomo eccezionale, buono, disponibile e con un amore per la vita raro. Ogni tanto telefonava e chiedeva “Chiara, ci sono sempre, vero? Sono sempre dei vostri?” e Chiara gli rispondeva “Riccardo, come potremmo fare senza di te, senza i tuoi fantastici Diari di Bordo che scrivevi ogni sera durante le serate di programmazione del festival?” 

La sua cultura in campo umanistico e cinematografico era immensa. Così come immensa era la sua voglia di condividerla, di donare ogni suo sapere agli altri facendosi benvolere e stimare da tutti. 

Arrivava a Natale e Pasqua in ufficio con ogni prelibatezza per sentirsi parte di un qualcosa, di un gruppo che gli restituiva amore incondizionato. 

Prepariamo la prossima edizione di ShorTS e pensare che non ci sarai, che non sarai seduto nell’ultima fila fino all’ultimo titolo di coda dell’ultimo cortometraggio della serata, ci fa piangere di tristezza e di dolore. 

Ci mancherai, tanto quanto sei stato presente seppur in punta di piedi in tutti gli anni che ti hanno visto al nostro fianco. 

Ciao amico caro. Sincero. Insostituibile.

Sei sempre dei nostri. 

 

 

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.