Piccole cose di valore non quantificabile

Una ragazza entra in una stazione dei carabinieri per denunciare la scomparsa dei propri sogni.

 

Regia : Paolo Genovese e Luca Miniero
Sceneggiatura: P. Genovese e L. Miniero
Fotografia : Arnaldo Catinari
Cast: Fabrizia Sacchi , Gianni Ferreri
Durata : 10’

CORTINAMETRAGGIO – Primo Premio
IMOLA FILM FESTIVAL
CAPALBIO FILM FESTIVAL

Una ragazza entra in una stazione dei carabinieri per denunciare la scomparsa dei propri sogni.

 

Alice dalle 4 alle 5

Alice è una bambina bionda che sta facendo i compiti sorvegliata dalla madre. Alice si ostina a scrivere con la mano sinistra. La madre non vuole e dopo ripetuti rimproveri le lega la mano alla sedia. Improvvisamente suona un allarme…

 

Regia: Gionata Zarantonello
Sceneggiatura: Gionata Zarantonello, Marco Tullio Cei, Chiara Fontanini.
Fotografia: Massimo Intoppa
Musiche: Andrea Guerra
Cast: Piera Degli Esposti, Veronica Piras
Durata: 6’

IMOLA FILM FESTIVAL

Alice è una bambina bionda che sta facendo i compiti sorvegliata dalla madre. Alice si ostina a scrivere con la mano sinistra. La madre non vuole e dopo ripetuti rimproveri le lega la mano alla sedia. Improvvisamente suona un allarme. Alice si scioglie, ma Alice è il suo vero nome?

Giacomo e Luo Ma

Due bambini frequentano la stessa scuola. Uno italiano, l’altro cinese. All’uscita di scuola, per confortarlo dopo un’interrogazione andata poco bene, Luo Ma, il bambino cinese, invita l’amico a fare un salto in una sala giochi…

 

Regia e Produzione: Francesco Munzi
Durata: 18’

SIENA FILM FESTIVAL – CAPALBIO FILM FESTIVAL

Due bambini frequentano la stessa scuola. Uno italiano, l’altro cinese. All’uscita di scuola, per confortarlo dopo un’interrogazione andata poco bene, Luo Ma, il bambino cinese, invita l’amico a fare un salto in una sala giochi. Ma qui dopo una partita all’ultimo sangue, Giacomo smarrisce la cartella di scuola… inizia dunque una piccola avventura che agli occhi dei due bambini assume le caratteristiche di un vero e proprio dramma.

 

Pulpureo

Aspettammo e continuammo ad aspettare. Tutti quanti…l’attesa è una sorta di incubo in cui un uomo comunque si dimena nella disperata necessità di dare un senso ad una vita banale e si scompone tra il bisogno di sentirsi uguale agli altri e la voglia di scappare…

 

Regia : Valentina Bersiga
Sceneggiatura: Valentina Bersiga
Musiche : Simone Sighinolfi
Cast: Nicolò Ottimofiore
Durata: 5’50”

TORINO FILM FESTIVAL – PRIMO PREMIO “SPAZIO ITALIA”

Aspettammo e continuammo ad aspettare. Tutti quanti… l’attesa è una sorta di incubo in cui un uomo comunque si dimena nella disperata necessità di dare un senso ad una vita banale e si scompone tra il bisogno di sentirsi uguale agli altri e la voglia di scappare dalla monotonia delle giornate che nascono e muoiono con lo stesso ritmo. Il protagonista sembra una presenza assente in questo folle mondo che appare sempre più simile ad una fredda corsa indifferente e neutra, finché non decide di andare contro le regole, fuori dalla razionalità e dentro la pazzia: inizia a costruire una nuova realtà: una dimensione in cui anche il silenzio ha il suo spazio e dove forse lui stesso può sentirsi un po’ più vivo… un’illusione forse.

 

La colla

Nell’ultima notte di un’accesa campagna elettorale due attacchini si incontrano e si scontrano… una corsa mozzafiato fino all’ultimo manifesto.

 

Regia: Fulvio Molena, Alberto Vendemmiati
Sceneggiatura: Fulvio Molena,Alberto Vendemmiati
Fotografia:Fabrizio Lazzaretti
Durata: 14’

ARCIPELAGO FILM FESTIVAL

Nell’ultima notte di un’accesa campagna elettorale due attacchini si incontrano e si scontrano… una corsa mozzafiato fino all’ultimo manifesto.

 

Zitti tutti, l’uomo dei rumori

Zittitutti, nato sordo, improvvisamente riacquista l’udito diventando ultrasensibile ai rumori, al punto di fare della sua condanna una professione: rumorista cinematografico. A casa viene assalito dal fragore dei suoi vicini rumorosi…

 

Regia: Daniele Cini
Sceneggiatura: Daniele Cini, Massimo Terranova
Fotografia: Stefano Pancaldi
Musica: Alessandro Molinari
Cast: Jean Luc Bideau, Marianne Cotton, Dario Locche, Vito Lauretti, Rebecca
Braccialarghe , Mimmo Mancini, Scuola di danza Accademia Pichetti
Durata: 29’14”

TORINO FILM FESTIVAL – PREMIO SPAZIO TORINO

Zittitutti, nato sordo, improvvisamente riacquista l’udito diventando ultrasensibile ai rumori, al punto di fare della sua condanna una professione: rumorista cinematografico. A casa viene assalito dal fragore dei suoi vicini rumorosi. In particolare di Giovanna, un’emotiva aspirante cantante, il cui pianto disperato sarà per Zittitutti l’origine di una nuova sordità. La storia sembra ripetersi.

 

Uno su seicento milioni

Da qualche anno in Italia è stato introdotto nel mercato delle speranze un nuovo gioco a premi miliardario: il super Enalotto. Nonostante le statistiche parlino di una sola possibilità su 600 milioni di indovinare la combinazione vincente…

 

Regia: Maurizio Fei
Sceneggiatura: Maurizio Fei
Fotografia: Massimo Rocchi
Musiche: Michele Tripaldi
Cast: Franco Mannella, Luigi Ferraro
Durata: 8’
Nazione: Italia
Formato: 35mm

GENOVA FILM FESTIVAL 2001

Da qualche anno in Italia è stato introdotto nel mercato delle speranze un nuovo gioco a premi miliardario: il super Enalotto. Nonostante le statistiche parlino di una sola possibilità su 600 milioni di indovinare la combinazione vincente, la nuova formula ha provocato una vera e propria febbre di massa: Gastone, il protagonista, è sicuro di avere in mano i sei numeri che lo renderanno miliardario; è convinto di essere (in fondo non a torto ) proprio il fatidico uno su seicento milioni.

 

Amami

Una storia d’amore raccontata attraverso i sogni d’amore dei due protagonisti, una strana creatura del mondo della leggenda che risveglia nell’inconscio dei due amanti, rivelando le loro ansietà e le loro paure.

 

Regia e Sceneggiatura: Guglielmo Zanette
Fotografia: Massimo Monico
Musica:Braul e Mauro Teho Teardo
Cast:Barbara Varisco, Guglielmo Zanette, Sebastiano Lisot, Gianna Danielis, Federico Tavan
Durata: 29’

Premio Excelsior di Roma

Una storia d’amore raccontata attraverso i sogni d’amore dei due protagonisti, una strana creatura del mondo della leggenda che risveglia nell’inconscio dei due amanti, rivelando le loro ansietà e le loro paure.

 

Tipperary

“It’s a long way to Tipperary” dice la canzone che cantavano gli alleati di ritorno a casa dalla seconda guerra mondiale. Anche questo film narra di un ritorno a casa: quello difficile e avventuroso di un piccolo lavavetri bosniaco…

 

Regia e Sceneggiatura: Lisa Pancrazi
Fotografia: Fluid Video Crew
Cast: Aldo Adzovic, Roberto Di Palma, Alessandro Sagramora, Daria Salvini, Paolo Baroni
Durata:14′

Concorso Corto Lazio- Miglior Sceneggiatura
Festival Internazionale del Corto di Trevignano-Premio RAI Cinema

“It’s a long way to Tipperary” dice la canzone che cantavano gli alleati di ritorno a casa dalla seconda guerra mondiale. Anche questo film narra di un ritorno a casa: quello difficile e avventuroso di un piccolo lavavetri bosniaco che sfugge al suo sfruttatore sul lungotevere romano e vuole raggiungere la madre a Sarajevo.