Al cinema in autostazione

Saf, vicino/lontano, Maremetraggio e Ferrovie Udine Cividale insieme per una iniziativa dedicata al cortometraggio “Al cinema in autostazione”. La stazione intermodale di Cividale si trasforma per due pomeriggi in sala di proiezione.

[:]

Giovedì 24 e venerdì 25 marzo, torna “Al cinema autostazione”, l’appuntamento dedicato al viaggio proposto l’anno scorso a Udine da Saf e vicino/lontano, che quest’anno vede la partecipazione anche dell’associazione Maremetraggio di Trieste e di Ferrovie Udine Cividale.

Teatro dell’iniziativa è questa volta la nuova stazione intermodale di Cividale del Friuli. Per due pomeriggi si trasformerà in sala di proiezione e ospiterà la rassegna “Cortometraggi in viaggio”, diventando il punto di partenza di un itinerario a tappe fatto di paesi, storie e mezzi di trasporto diversi. Tutti i viaggiatori in transito – ma la proposta è aperta a tutti – sono invitati a diventare, anche solo per pochi minuti, spettatori di avventurose esperienze di viaggio. Sono 17 le pellicole in programma, dalle 15 alle 18.30 di giovedì e, in replica, negli stessi orari il venerdì.

Dall’Italia al Canada, dalla Francia a Israele, il pubblico potrà seguire storie di uomini e donne, viaggiatori per obbligo o per caso, che si incontrano – e si scontrano – a bordo di un autobus o di un treno o al volante di una macchina, nelle situazioni più comuni o surreali. L’originale proposta tematica è stata curata da Chiara Valenti Omero, direttore artistico di Maremetraggio, il Festival Internazionale del Cortometraggio e delle Opere Prime, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione. Evento unico nel suo genere, il Festival propone e seleziona le migliori pellicole del panorama cinematografico internazionale, confermandosi tra i più importanti eventi cinematografici italiani dedicati al cinema corto.

Concluderà la rassegna “Cortometraggi in viaggio”, alle 18.30 di venerdì, un aperitivo musicale offerto in collaborazione con l’associazione musicale Sergio Gaggia di Cividale e animato da un due artisti di grande rilievo. Il violinista israeliano Uri Chameides, fondatore della Camerata Strumentale di Milano e della Mediterranean Symphony Orchestra, e la pianista Angela Feola, specialista della musica del Novecento, proporranno al pubblico i brani più suggestivi della tradizione klezmer, di cui Chameides rappresenta uno dei maggiori esperti e promotori a livello nazionale.

“Al cinema autostazione”, che nella sua prima edizione si era realizzata con successo negli spazi dell’autostazione di Udine, unisce quest’anno Saf, vicino/lontano, Maremetraggio e il Fuc (Ferrovie Udine Cividale) in un nuovo progetto di animazione urbana. Una politica che Saf e Fuc già da tempo perseguono, con lo scopo di valorizzare gli spazi a disposizione dell’utenza territoriale, oltre che l’importanza della collaborazione tra diversi enti territoriali.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.