El amor me queda grande

Spagna | 2014 | Digital, Red Mysterium | col. 19′

Samuel è un bambino di dieci anni ed è perdutamente innamorato di Lucia. Lei ha dodici anni ed ha architettato un piano per liberarsi dell’ unico ostacolo della sua vita, dopo la morte misteriosa di suo padre in un incidente stradale, impedendole così di diventare ciò che lei desidera: scrittrice, critica di film e ricca. Lucia userà il suo fascino seducente eguagliando le femmes fatales dei film polizieschi e delle storie che compulsivamente guarda e legge, per portare Samuel, in nome del loro amore, a commettere un delitto. I due si vedono in una panchina di un parco per esibire una danza manipolativa che raggiunge un nuovo significato, divertente e inquietante, con gli adulti come loro ospiti innocenti. Come nelle storie dei film classici noir pieni di commedia, la fatalità, la manipolazione, la gelosia, la passione, e la giusta quantità di oscuro surrealismo sono gli ingredienti principali di una storia di un bambino sul potere dell’ immaginazione e il prezzo che a volte si è costretti a pagare per amare.

 

 

regista / director       Javier Giner

sceneggiatura / screenplay       Javier Giner

fotografia / cinematographer       Joaquín Manchado

montaggio / editing       Cyrus Aliakbari

musica / music       Mariano Marín

tecnico del suono / sound editor       Daniel Molina, Oscar Paniagua

suono / sound       5.1 Stereo

cast       Lucía Caraballo, Izan Corchero, Mariola Fuentes, Teresa Quintero, Iñigo Giner

genere / genre       Fiction

produzione / production       Actus Producciones, S.L.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.