STILLER SEE

STILLER SEE

REGIA / DIRECTOR LENA LIBERTA
SCENEGGIATURA / SCREENPLAY
SUSANNA LEU
FOTOGRAFIA / CINEMATOGRAPHER
TIMO MORITZ
MONTAGGIO / EDITING
ANNE BEUTEL
MUSICA / MUSIC
ALBRECHT ZIEPERT, SAMIR EL BORNO
SUONO / SOUND
DOLBY SR
CAST / CAST
THOMAS SARBACHER, MARTIN WISSNER, TESSA MITTELSTAEDT
GENERE / GENRE
FICTION
FORMATO ORIGINALE / ORIGINAL FORMAT
35MM – B/W
DURATA / RUNNING TIME
7’
ANNO DI PRODUZIONE / YEAR OF PRODUCTION
2009
PAESE DI PRODUZIONE / COUNTRY OF PRODUCTION
GERMANIA – GERMANY
PRODUZIONE / PRODUCTION
HAMBURG MEDIA SCHOOL
DISTRIBUZIONE / DISTRIBUTOR
HAMBURG MEDIA SCHOOL

Dopo la morte della moglie, un uomo deve prendersi cura del figlio autistico che conosce pochissimo. Peter vive ancora con lui in quella casa sul lago in cui è affogata la moglie. Peter non riesce a dimenticare il giorno del doloroso incidente e se la prende col figlio e con se stesso. Quando il padre porta a casa la nuova fidanzata, il figlio la scambia per la madre morta. La situazione diventa sempre più insostenibile.

After the death of his wife, a man has to take care of his autistic son, who he doesn’t really know as yet. Peter lives with his autistic son still in the house at the lake where his wife was drowned. Peter can’t forget the day of the sorely accident and reproaches his son and himself. When he brings his new girlfriend along, the son takes her for his dead mother, and in the consequence the situation escalates.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.