MAREMETRAGGIO, LE PRIME PREMIAZIONI SOTTO G8

Nonostante la città blindata per il G8, sono state numerose le persone che ieri (27 giugno) hanno scelto di assistere alla prima premiazione del festival Maremetraggio, quella della sezione “Corallino, riservata alle produzioni delle scuole, che si è tenuta in Piazza Sant’Antonio all’interno del “village” del festival.
Il “Corallino” ha coinvolto quest’anno più di 100 scuole, ma la vera novità di quest’anno è stata la partecipazione alla sezione delle scuole superiori greche, grazie alla collaborazione tra il festival e la Fondazione Ellenica di Cultura Sezione italiana. Questa scelta ha senz’altro contribuito ad arricchire la selezione delle pellicole, sia a livello tematico sia dal punto di vista tecnico. Buona la risposta delle scuole greche: circa una trentina di corti sono arrivati negli uffici di Maremetraggio.
Numerosi i premi in palio per questa sezione: tre diversi premi “Rotary Club Trieste Nord”, uno destinato alle scuole elementari, uno alle medie e uno alle superiori; il premio “Giorgio Costantinides”, riservato alla migliore produzione degli istituti superiori della Grecia e il premio speciale “LILT – Sezione di Trieste”. È stata inoltre consegnata una menzione speciale a nome del Commissariato del Governo FVG Prefettura di Trieste.
A partecipare alla premiazione le scuole vincitrici, inclusi i ragazzi greci, che hanno così avuto la possibilità di visitare Trieste in una circostanza insolita come quella offerta dal G8.
All’incontro con le scuole, seguito dalle premiazioni, hanno partecipato, introdotti da Giovanni Ianesich, la presidente del festival, Maddalena Mayneri e i membri della giuria del Corallino: Ariella Reggio, la “zia” di “Tutti pazzi per amore”, presidente della giuria, Aliki Kefalogianni Hatzakis, direttore della Fondazione Ellenica di Cultura – Sezione Italiana, Massimiliano Forza, contrabbassista, e Giuliana Perrotta, prefetto e vice commissario del Governo della Regione Friuli Venezia Giulia.
Ad aggiudicarsi i premi, consistenti in una videocamera per continuare a coltivare la passione per il filmmaking, quasi tutte scuole dell’Italia meridionale: il premio Rotary Club Trieste Nord per le elementari è andato a “Librino? Una favola”, dell’Istituto Comprensivo “Campanella-Sturzo” di Catania, lo stesso premio per le medie a “Il secchione”, della Scuola Media Statale Giacinto Diano di Pozzuoli (Napoli), il Rotary Club Trieste Nord per le superiori a “Questioni meridionali”, del Liceo Scientifico Statale “P. Metastasio” di Pantano (Scalea-Cosenza), mentre il premio speciale “LILT- Sezione di Trieste” è stato assegnato a “Voglia di vivere”, dell’ITCGA “Olivetti” di Matera.
Il premio “Giorgio Costantinides” è stato consegnato invece al Liceo sperimentale di Atene, per il corto “L’orsetto triste” (TO LIPIMENO ARKOUDAKI), che ha raccontato con immagini a pastello una storia dai contrasti duri. Unico istituto del nord Italia vincitore è stato il Liceo scientifico “Lorenzo Mascheroni” di Bergamo, che si è guadagnato la menzione speciale dal Commissariato del Governo FVG Prefettura di Trieste con “Fate girare la voce”, corto dedicato a una tematica sempre più importante come la tutela ambientale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.