MAREMETRAGGIO, A ROMA 10 LUNGHI ANNI DI CORTI

[b]Una serata dedicata alla proiezione di cinque cortometraggi passati sugli schermi di Maremetraggio in questi suoi primi dieci anni di vita. [/b] A 120 giorni dall’inizio dell’edizione 2009 cominciano i festeggiamenti per il decennale di Maremetraggio, con una serata romana dedicata alla proiezione di alcuni tra i migliori cortometraggi passati sugli schermi del festival nei suoi primi dieci anni di vita.
Sarà un evento all’insegna del cinema rigorosamente corto, caratterizzato da proiezioni, incontri con i registi, cibo e drink. A rappresentare i dieci anni di Maremetraggio saranno cinque pellicole: l’onirico “Piccole cose di valore non quantificabile”, di Paolo Genovese e Luca Miniero; il caleidoscopico “Toilette”, di Massimo Cappelli; il chiromantico “Volevo sapere sull’amore”, di Max Croci e il coraggioso “Guinea Pig”, di Antonello De Leo. Infine “Fare bene Mikles” di Christian Angeli, premiato con il Globo d’oro nel 2005, che vede Alba Rohrwacher, alla quale Maremetraggio quest’estate dedicherà una Prospettiva, nei panni della protagonista .
Seguirà il confronto con i registi, in un clima informale, ideale per scambiare quattro chiacchiere, cinematografiche e non, davanti a un buon bicchiere e a uno stuzzichino. Appuntamento quindi per giovedì 26 febbraio, dalle 20.30, nell’accogliente cornice del Caffè Emporio, al Testaccio (Piazza dell’Emporio, 2) per festeggiare insieme i dieci lunghi anni di corti di Maremetraggio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.