BOXING PARADISE

Un colpo ben assestato alla base del mento provoca un doppio trauma: cervicale e cerebrale. Questo tipo di lesione in genere provoca senso di perdita e svenimento, ma possono insorgere altre conseguenze, anche mortali. A partire dall’esperienza di un pugile, il corto descrive questo momento, chiamato il paradiso del pugile nel gergo della boxe.

BOXING PARADISE

regia / director stefano quaglia
sceneggiatura / screenplay
corrado cardoni, alessandra cardone
fotografia / cinematographer
max gatti
montaggio / editing
antonio civilini
musica / music
paolo re, stefano baldoni, gino
cast / cast
gianluca migliarotti
rocky mattioli
daryl fox
henderson williams
wole adesemoye
marco pingoli
ioana ghiran
angelo valente
suono / sound
dolby srd
genere / genre
fiction
formato originale / original format
35 mm – color
durata / running time
14’38’’
anno di produzione / year of production
2007
paese di produzione / country of production
italia – italy
produzione / production
the family

Un colpo ben assestato alla base del mento provoca un doppio trauma: cervicale e cerebrale. Questo tipo di lesione in genere provoca senso di perdita e svenimento, ma possono insorgere altre conseguenze, anche mortali. A partire dall’esperienza di un pugile, il corto descrive questo momento, chiamato il paradiso del pugile nel gergo della boxe. Si tratta di una sorta di limbo, rappresentato nel film dall’atrio di un albergo dove sei pugili di diversa provenienza si incontrano senza sapere perché. Un tempo senza tempo, un luogo impalpabile fra la vita e la morte, che riflette le condizioni in cui i pugili vivono ogni giorno.

STEFANO QUAGLIA
Stefano Quaglia è socio fondatore ed executive producer di The Family, casa di produzione con sede a Milano, Roma e Madrid. Qui Stefano, oltre a produrre spot pubblicitari, segue per the Family progetti cinematografici quali film e documentari. “Boxing Paradise” è il suo primo cortometraggio.

2007 Boxing Paradise (corto, short)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.