F. MURRAY ABRAHAM A MAREMETRAGGIO – EVENTO SPECIALE –

MAREMETRAGGIO PRESENTA UN ULTERIORE EVENTO SPECIALE: IL PREMIO ALLA CARRIERA A MURRAY ABRAHAM
 
Maremetraggio è lieto di annunciare, tra i suoi ospiti speciali, il Premio Oscar F.Murray Abraham, a Trieste il 29 giugno per ricevere un premio alla carriera.
 
Tutti lo ricordano come il “Salieri” di Amadeus, la fortunata pellicola di Milos Forman che nel lontano 1984 gli ha fruttato un Oscar come Migliore attore protagonista, ma Murray Abraham è tuttora in piena attività.
Attualmente impegnato sul set del nuovo lavoro di Renzo Martinelli, che in questi giorni sta girando in Romania, Murray Abraham ha girato numerosi progetti con registi italiani, tra i quali Rosario D’Errico, con il suo cortometraggio “Ballerina”.
Un tema particolarmente scottante e attuale, quello di “Ballerina”, che ci racconta come spesso ad alcune famiglie rumene venga promesso un futuro roseo nel nostro paese per le loro figlie quando in realtà si ritrovano su una strada. Accanto al già citato Abraham, nel cast ci sono attori come Martina Stella, Giancarlo Giannini, Lina Sastri e Alessandro Haber, e le musiche portano la firma di Nicola Piovani. La proiezione di questo cortometraggio prevista per sabato 28 giugno alle ore 21.30 al giardino Pubblico, un vero e proprio fuori programma per il Festival, non mancherà di toccare profondamente gli spettatori, suscitando un maggiore effetto grazie anche alla presenza stessa dell’attore.

Nato a Pittsburgh nel 1939, Abraham è un attore di origine italo-siriane, che per il grande schermo ha spesso interpretato ruoli da “cattivo”. Nel 1983 è Omar Suarez, trafficante di droga, in Scarface di Brian De Palma, ma è stato anche l'Innominato ne I Promessi Sposi di Salvatore Nocita, Jacopo nel Marco Polo, il terribile inquisitore Bernardo Gui ne Il nome della rosa e i più giovani certamente lo ricorderanno in Star Trek: L'insurrezione come il “cattivo” antagonista del capitano Jean-Luc Picard.
 
 
Maremetraggio gli conferirà quindi un premio alla carriera nella mattinata di domenica 29 giugno alle ore 11.00 presso il Maremetraggio Village, nel corso di un incontro con il pubblico. Questa la motivazione: “Per il significativo contributo che ha saputo e continua a dare nel mondo cinematografico in tutte le sue forme, dai suoi esordi in uno spot pubblicitario, al mondo del cortometraggio, e all’Oscar vinto con il film “Amadeus”. Per avere dimostrato un enorme attaccamento al mestiere dell’attore, dando corpo a molteplici personaggi, sapendo rendere umani anche i “cattivi”. Per il suo prolifico rapporto lavorativo con registi e produttori italiani. Per avere saputo, attraverso la notorietà che ha raggiunto, mantenere sempre un forte contatto con la realtà, cercando di offrire un supporto a tutti coloro che, ancor oggi, vivono delle situazioni di disagio, ricordando che il cinema può fare molto per sensibilizzare le grandi masse.”

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.