HYLJE

Una giovane donna spiega perché ha raggiunto l’altro capo del mondo portando con sé solamente un minuscolo sigillo di plastica, uno spazzolino da denti e un paio di slip.

regia / director miia tervo
fotografia / cinematographer hanneriina moisseinen, matti aikio
montaggio / editing miia tervo, yrjö saarinen
musica / music sigur ros, goran bregovi?
suono / sound dolby sr
genere / genre documentario / documentary
formato originale / original format mini dv – color
durata / running time 9’
anno di produzione / year of production 2005
paese di produzione / country of production  finlandia / finland
produzione / production turku arts academy
distribuzione / distribution turku arts academy

Una giovane donna spiega perché ha raggiunto l’altro capo del mondo portando con sé solamente un minuscolo sigillo di plastica, uno spazzolino da denti e un paio di slip.

MIIA TERVO
Sono cresciuta vicino al Circolo Polare, nella Lapponia Finlandese. Il villaggio da cui provengo si chiama Muurola. Ho lavorato in una fabbrica di pesce nella Norvegia settentrionale, anche qui in un piccolo villaggio, e ho prestato servizio di volontariato in un orfanotrofio delle Isole Fiji. In seguito ho scritto poesie per un anno, ancora una volta in un minuscolo villaggio. Sono finita a studiare cinema a Turku a ora sto studiando alla facoltà di cinema e televisione con specializzazione in documentari presso l’Università di Helsinki per l’arte e il design. “The Seal” è il mio primo esperimento di regia per un documentario. La mia filmografia è quindi questa. Attualmente sto scrivendo la sceneggiatura per un film intitolato “A Little Mouse and Other Drunks”.

2006 Hylje  (corto, short).

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.