MAREMETRAGGIO CON LA SEZIONE CEI REGALA UNA SERATA SPECIALE A BELGRADO

Maremetraggio e l’Ambasciatore italiano in Serbia Alessandro Merola proclamano un nuovo vincitore per la Sezione CEI a Belgrado

Si è svolta con un grande successo di pubblico, il 25 novembre la serata speciale di Maremetraggio a Belgrado, presso la Cineteca Jugoslava, che ha regalato alla Sezione CEI due nuovi vincitori.
 
È “We are what we lost” il cortometraggio vincitore per il pubblico, che ha premiato il regista di casa, Srdjan Mitrovic, al quale verrà consegnata la splendida scultura dell’ artista Dusan Petrovic. Mentre la giuria di giornalisti italiani e serbi ha decretato quale miglior corto “Ark”di Gregorz Jonkajtys, “per l’impianto grafico innovativo e per la capacità di captare l’attenzione di un pubblico giovane e di rivolgerla verso la terza età”.
 
Una serata molto apprezzata che si è fregiata della presenza dell’Ambasciatore italiano in Serbia, Alessandro Merola, del direttore della Cineteca, Dinko Tucakovic, oltre a quella della Presidente di Maremetraggio Maddalena Mayneri che hanno salutato il pubblico. Preziosissima anche l’introduzione del giornalista Maurizio Cabona, che ha spiegato l’eccezionalità della Sezione CEI all’interno del Festival.
 
Il grande affetto del pubblico, dimostrato nei confronti dell’evento, è stato confermato dalle parole dello stesso Ambasciatore, che fin dall’inizio ha creduto in Maremetraggio e ha voluto portarlo a Belgrado, dove l’amore per l’Italia è molto forte.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.