ANCORA APPLAUSI E SODDISFAZIONI NELLA TERZA GIORNATA DEL FESTIVAL

Ancora un incontro pomeridiano di lustro al Maremetraggio Village di piazza della Borsa. Ieri 2 luglio, alle 18.00, il Forum delle Donne di Trieste ha presentato l’incontro dal titolo “2 giugno 1946. L’altra metà del voto”. Un momento di riflessione sul voto alle donne, con immagini dell’epoca raccontate dalle bellissime voci di Barbara della Polla e Nikla Panizon, e alcune coreografie che hanno lasciato senza fiato il numerosissimo pubblico presente al Village.

Alle 21.30, alla presenza di numerosi spettatori (più di qualcuno pur di assistere ai corti si è sportivamente seduto per terra) è iniziata la serata di proiezioni.
Ancora di altissimo livello le pellicole: fra i corti stranieri ricordiamo il divertentissimo “Alice et moi”, una produzione belga che indaga con ironia sui rapporti giovani – anziani, e “Maestro” dell’ ungherese Gèza M. Toth, un geniale corto di animazione con un finale davvero a sorpresa.
A tenere alti i colori della nostra bandiera ci ha pensato Valerio Mastandrea con il suo “Trevirgolaottantasette”, un racconto al limite del reale per ricordare la triste media giornaliera dei morti in Italia a causa degli incidenti sul lavoro.
Ottimo e divertente anche “Buongiorno” di Melo Prino: quando gli specchi non fanno proprio il loro dovere…
Al termine dei corti è stata la volta di “Quando i bambini giocano in cielo” di Lorenzo Hendel per la sezione Ippocampo. Una storia profonda e una fotografia bellissima per questo film ambientato in Groenlandia. Tanti i riferimenti al misticismo e al bisogno di ripararare un’infanzia mutilata, alla ricerca del sostegno di un padre che se n’è andato troppo presto.
Il regista e l’attore Bruno Stori hanno incontrato questa mattina al Maremetraggio Village il pubblico e i giornalisti. Moltissime le domande a cui hanno risposto, e interminabile la curiosità dei presenti, soprattutto nel capire la particolarità del rapporto con un popolo (quello Groenlandese) a noi poco familiare.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.