IL CORRIDOIO

Nicola, 6 anni, vive con la famiglia in un vecchio appartamento diviso in due da un lungo corridoio. La relazione tra i suoi si sta sgretolando a causa dei debiti in aumento e la mancanza di comunicazione. Per sfuggire alle tensioni…

 

regia/director vittorio badini confalonieri
sceneggiatura /screenplay
vittorio badini canfalonieri e valeria borello
fotografia/cinematographer
franz pagot (a.i.c.)
montaggio/editing
raimondo aiello
musica / music
paolo cairoli e alessandro bavo
suono / sound
dolby sr
cast/cast igazio oliva, giulia steigerwalt, maria pia calzone, sergio albelli
genere /genre
fiction
formato originale/ original format
35 mm – color
durata/running time
9’
anno di produzione/year of production
2003
paese di produzione/country of production
italia – italy
produzione/production
andrea usai
distribuzione/distribution
movida entertainment s.r.l.

 

GIFFONI FILM FESTIVAL
Sezione Free to Fly – Grifone d’Argento al Miglior Corto

 

BIOGRAFIA

Vittorio Badini Confalonieri è  nato a Torino nel 1976. Regista e sceneggiatore, si forma a Londra dove dirige diversi spot e videoclip. In Italia dirige videoclip per artisti come Afterhours, Morgan e Modarte. Nel 2003 fonda insieme ad Alberto Micelotta la MO Vi DA, casa di produzione specializzata in videoclip (tra gli artisti per i quali hanno lavorato Alex Britti, Delta V, Mario Venuti e Cristina Donà). “Il Corridoio” è il suo primo cortometraggio e, al momento, Vittorio è impegnato nella stesura del primo lungometraggio.

 

2004 Il corridoio (corto, short)

 

SINOSSI

Nicola, 6 anni, vive con la famiglia in un vecchio appartamento diviso in due da un lungo corridoio. La relazione tra i suoi si sta sgretolando a causa dei debiti in aumento e la mancanza di comunicazione. Per sfuggire alle tensioni, Nicola si rifugia nel fantastico mondo dei suoi soldatini con i quali gioca tutto il giorno. Ma quando i problemi familiari aumentano, l’incredibile accade: la fantasia del bambino sconfina nella realtà trasformando il corridoio di casa in una trincea. Nicola si troverà così a dover raggiungere la porta d’ingresso non più per andare a scuola, ma perché è l’unico modo che gli resta per sopravvivere…

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.