PERPETUUM STABILE

Ogni film ha una sua ragion d’essere in quanto microentità animata, ma anche parte di un ciclo che può girare a vuoto all’infinito. Non ci sono eroi nel senso classico del termine. Fondamentalmente si tratta di chiedersi fino a che punto è possibile ridurre un’idea facendola comunque funzionare…

 

regia/director magda dulčič
sceneggiatura /screenplay
zvonko todorovski
effetti speciali / special effect
tomislav lovrinič
montaggio/editino
zorica lovrinič
suono / sound
jurica grosinger
genere /genre
animazione – animation
formato originale/original format
dvd – b/n
durata/running time
3’
anno di produzione
2004
paese di produzione/country of production
croazia – croatia
produzione/production
zagreb film
distribuzione/distribution
zagreb film

BIOGRAFIA

Nasce a Stari Grad nel 1965. Conclude gli studi superiori a Spalato. Artista freelance, è una professionista nel campo dell’animazione, del fumetto e dell’illustrazione. Vive e lavora a Zagabria.

FILMOGRAFIA

2004 Triptih (corto, short) 1999 A lone man’s garden (corto, short) 1995 Young man with roses (corto, short) 1993/1994 Dreamland (corto, short) 1993 The sword of light (corto, short) 1992 The rose (corto, short) 1998 Butterflies (corto, short).

 

SINOSSI

Ogni film ha una sua ragion d’essere in quanto microentità animata, ma anche parte di un ciclo che può girare a vuoto all’infinito. Non ci sono eroi nel senso classico del termine. Fondamentalmente si tratta di chiedersi fino a che punto è possibile ridurre un’idea facendola comunque funzionare in quanto entità in miniatura. Ecco perché viene presentata una gag che, di per sé o sotto forma di metafora, assume il valore di una chiave di lettura per riconoscere l’assurdo. È la macchina a vapore animata del tardo Ottocento.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.