Terapia di gruppo

All’interno di un manicomio ha inizio la terapia di gruppo di alcuni pazienti. Sono seduti in cerchio, ma una delle sedie è vuota…

 

Regia: Chiara Sani
Sceneggiatura: Chiara Sani
Cast: C. Sani, G. Fantoni, M. Marenco
CORTO IN SABINA – CIAK D’ARGENTO

All’interno di un manicomio ha inizio la terapia di gruppo di alcuni pazienti. Sono seduti in cerchio, ma una delle sedie è vuota. La psichiatra domanda il motivo dell’assenza del paziente, dando il via agli sfoghi ed al delirio dei pazienti, ciascuno affetto da una sindrome diversa: un maniaco sessuale, una cantante lirica immaginaria, una ragazza traumatizzata dalle violenze sessuali del padre, un camionista convinto di essere stato rapito dagli alieni, un personaggio logorroico esperto di marmitte ed altri ancora. La psichiatra, dolce e comprensiva, interagisce con loro attraverso una parodia del linguaggio tipico degli analisti: ”Disintegra il tuo super-Io, per ritrovare l’Io….e liberare l’Ego!”. La situazione però gli sfugge di mano e i pazienti esplodono in un delirio generale, amplificando le loro follie!
Improvvisamente fa ingresso una seconda dottoressa. La nostra psichiatra la rimprovera per il ritardo con cui è intervenuta al cambio di turno. La seconda dottoressa si scusa, poi le chiede: “Come mai indossi il camice bianco?” In risposta riceve un delirante “Sto bene o no???”
In effetti non si tratta di una vera psichiatra, bensì di una malata di mente che, in attesa della dottoressa, ha ingannato il tempo prendendo il suo posto…

ENGLISH VERSION
Inside a mental hospital it has beginning a therapy of some shelters. They are sat in circle, but a chair is empty. The psychiatrist is asking reasons of the missing patient, and at this point all the patients begin to ompouring each of them affected from a different syndrome: sexual maniacal, imaginary lyrical singer, a girl sexual raped from his father, a truck driver that has been kidnapped by aliens, a longwinded person that talks about silencers and more over. The psychiatrist, sweet and comprehensive, interacts with them trought a special way of language, used by the analyst, for example: “destry your Super – io to find Your Io, and upsolve the Ego!!”. The situation degenerates and the patients outbreak in a general delirium. Suddenly a second doctor comes into the room and the psychiatrist blames her for her delay. The second doctor excuses herself and asks the “psychiatrist” “Why are you wearing the white coat?”. She answers: “Doesn’t fits me ok?”. Indeed she wasn’t real psychiatric but a mental ill person that, awaiting the doctor, has tricked everybody, thinking to take the place of the real doctor.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.