ShorTS 2017. Programma martedì 4 luglio

Ai concorsi Maremetraggio e Nuove Impronte si aggiunge nella giornata di martedì 4 luglio la terza edizione di Sweets4Kids con la sua giuria dei 101.

In piazza Verdi alle 21.30 verranno proiettati cortometraggi in concorso della sezione Maremetraggio con:

Separati aa.vv. (I, 2016, 12’). Ivana e Raimondo, marito e moglie separati in casa. Gioie e dolori in una divertente commedia che guarda alla vita di tutti i giorni volgendo uno sguardo nostalgico al passato spensierato.

Alive & Kicking: The Soccer Grannies of South Africa di Lara Ann Dewet (USA, 2015, 20’). Nel cuore del Limpopo, le anziane Vhakegula Vhakegula indossano le loro scarpe da calcio e iniziano a dribblare tabù vecchi centinaia di anni.

Zeezucht di Marlies Van Der Wel (NL , 2015, 11’). Zeezucht racconta la storia di un uomo disposto a mettere tutto da parte pur di perseguire il suo sogno. Un desiderio che tutti noi condividiamo: trovare un posto che possiamo chiamare casa, anche se si trova in fondo al mare.

The Sad Monk di Diana Frankovic (D, 2016, 11’). Un monaco tibetano è alle prese con un sentimento di ansia esistenziale. Tutti i suoi sforzi sono rivolti verso l’universale sfida che accomuna tutti gli esseri umani: l’ossessiva ricerca della felicità.

Path di Md. Abid Mallick (BD, 2016, 8’). A Dhaka, una giovane donna con un disperato bisogno di soldi accetta di lavorare con un gruppo di terroristi. Di ritorno a casa, cambia idea e decide di agire per distruggere tutto quello che ha fatto, e riprende la strada per Dhaka.

Dünyanın ölümü di Evrim İnci (TR, 2016, 1’). Le persone stanno distruggendo il mondo, ma in realtà stanno cancellando per sempre il loro futuro.

Fomo Sapiens di Viktor Hertz (S, 2016, 7’). Una giovane coppia, colpita dalla peggior forma immaginabile di “paura di perdersi qualcosa”, decide

di cimentarsi in una difficile prova.

Ossa di Dario Imbrogno (I, 2016, 4’). Tutto il mondo è un palcoscenico. In un teatro, una ballerina si accorge di se stessa. La sua danza, destrutturata nel tempo e nello spazio, ci mostra quali sono i meccanismi che fanno vibrare le corde.

Die Kunst, meine Familie und ich. di Johannes Bachmann (CH, 2015, 15’). Cosa significa l’arte per me? Come è connessa alla mia famiglia? E io chi sono?

Quello che non si vede di Dario Samuele Leone (I, 2016, 10’). È l’avventura di una persona che non si arrende alla perdita del lavoro e cerca di inventarsene uno. Un buffo e malinconico Charlot dei Tempi moderni rivisto e rivisitato, lavoro, lavoro e ancora lavoro, gesti meccanici nascosti al mondo.

The Offer di Winnifred Jong (CDN, 2015, 10’). Richard scopre che gli oggetti di una vita sono stati inscatolati. Prima di capire cosa stia succedendo, Gabe, un venditore porta a porta, suona il campanello. Gabe vende enciclopedie e Richard realizza che forse potrebbero essere proprio ciò di cui ha bisogno.

PainT di Antonio Lusci (I, 2017, 11’). Claudio è un artista solitario che vive in campagna, dipingendo e curando il suo orto. La sua prossima mostra è imminente e la gallerista continua a chiedere sue notizie in maniera pressante. Claudio però sta attraversando una profonda crisi…

Paradís di Jaume Quiles (E, 2016, 11’). Luogo piacevole in cui stare comodi e felici.

La Voce di David Uloth (CDN, 2015, 20’). Edgar lavora in un mattatoio. Ama l’opera e ama Ginette, la spogliarellista dei suoi sogni. Sta per chiederle di sposarlo quando la sorprende a letto con il suo capo. Sconvolto, perde la voce e al suo posto si ritrova quella di un maiale.

Al Cinema Ariston alle 18:00 prende avvio la terza edizione di Sweets4Kids approda al cinema Ariston per due giorni dedicati ai più piccoli sullo stesso schermo che la sera ospiterà le proiezioni del festival. ShorTS ospita da qualche anno una sezione di cortometraggi rivolta ad una fascia di età tra gli 8 e i 13 anni. I cortometraggi sono stati selezionati dal giovane Tommaso Gregori.

La sezione gode di un panel speciale chiamato la “giuria dei 101”, i ragazzi che vorranno potranno partecipare ai lavori tramite iscrizione effettuata dai genitori compilando l’apposito formulario www.maremetraggio.com.  EstEnergy e Hera Comm sono partner e sostenitori di questa sezione

Per l’omaggio al cinema documentario di D’Anolfi e Parenti viene proiettato alle 20:00 MATERIA OSCURA  (I, 2013, 80’) racconto di un luogo di guerra in tempo di pace, il Poligono Sperimentale del Salto di Quirra in Sardegna, dove per oltre cinquant’anni i governi di tutto il mondo hanno testato “armi nuove”.

 Del concorso Nuove Impronte invece alle 21:45 vedremo IL PIÙ GRANDE SOGNO di Michele Vannucci (I, 2016, 97’). A 39 anni Mirko è appena uscito dal carcere: fuori, nella periferia di Roma, lo aspetta un futuro da inventare. Quando viene eletto presidente del comitato di quartiere decide di sognare un’esistenza diversa.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.