Presentazione 19° edizione


ShorTS International Film Festival – 19° edizione (Trieste, 29 giugno – 7 luglio 2018)

Arrivare alla 19° edizione consecutiva per un festival cinematografico significa essere ormai un evento consolidato con una forte e propria identità, ma allo stesso tempo capace di rinnovarsi e ampliare la propria offerta esplorando nuove realtà e mettendosi alla prova con nuove sfide.

Per questo motivo ShorTS IFF è alla continua ricerca di nuovi panorami cinematografici da esplorare e sui quali proporre un momento di riflessione. Tuttavia per il Festival rimane un punto fondamentale essere riconosciuto come luogo di incontro tra professionisti del settore e giovani emergenti dove possano fondarsi le basi per future collaborazioni. 

Il Festival ha da sempre come obiettivo la promozione del cinema giovane italiano ed internazionale grazie ad un programma di qualità ricco sia nei contenuti filmici (cortometraggi, lungometraggi e documentari) sia per quanto riguarda le attività culturali e collaterali previste. ShorTS IFF si prefigge anche di far conoscere il genere cortometraggio ad un pubblico sempre più giovane ed eterogeneo rivolgendo l’attenzione in particolar modo ai bambini e ai ragazzi in età scolare con una sezione di film dedicata interamente a loro e organizzando alcuni workshop. Tuttavia il 2018 sarà un anno di innovazione per ShorTS IFF che intende aprirsi alla nuova frontiera della tecnologia virtuale.

LE SEZIONI DEL FESTIVAL: NOVITÀ E CONFERME

Nella sezione Maremetraggio concorreranno i migliori cortometraggi provenienti da tutto il mondo e che, nel corso del 2017, hanno vinto premi nei più prestigiosi festival internazionali. Essi si contenderanno il prestigioso premio da 5.000,00 euro assegnato da una giuria selezionata. Verrà riconfermato anche il premio Studio Universal, grazie alla collaborazione tra l’Associazione Maremetraggio e Studio Universal che acquisirà i diritti Pay per la trasmissione televisiva al miglior corto italiano selezionato. Non mancheranno il premio del pubblico, il premio AMC al miglior montaggio italiano e il premio PremiereFilm assegnato al miglior cortometraggio non distribuito.

Per il quarto anno verrà riconfermata la sezione SweeTS4Kids dedicata ai ragazzi dai 7 ai 14 anni. Sarà un ragazzo di 13 anni il piccolo direttore artistico incaricato di scegliere i cortometraggi in concorso. 101 ragazzi faranno parte della giuria ai quali si affiancheranno i ragazzi che, durante l’anno, hanno partecipato al laboratorio di cinema organizzato dall’Associazione Maremetraggio assieme ad alcuni istituti. Quest’anno la sezione sarà divisa in due fasce di età: una dai 7 ai 10 anni e una dagli 11 ai 14 anni che avranno il compito di decreterà rispettivamente il miglior corto per bambini e quello per ragazzi.

In un’ottica di crescita e sviluppo ShorTS intende ampliare il raggio di azione della sezione Nuove Impronte, spingendosi oltre l’ormai consolidata attività di ricerca dei talenti emergenti del cinema italiano. Nuove Impronte, infatti, diventerà il luogo di eccellenza per l’osservazione, la promozione e la discussione sul cinema italiano del presente. I sette film in concorso si contenderanno, oltre al premio al miglior film, il premio SNCCI al miglior film votato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani, il premio AGICI (Associazione Generale Industrie Cine-Audiovisive) alla miglior produzione e il premio ANAC alla miglior sceneggiatura. Intenzione del Festival è provare ad immaginare uno sviluppo più ampio del proprio progetto culturale, progettando  per gli anni a venire un  approfondimento sul cinema del reale, il nuovo documentario, la nuova stagione di cinema d’autore tra Italia e estero. Attraverso Nuove Impronte, si ha inoltre intenzione di favorire il dialogo tra gli autori dei film in concorso e il pubblico cittadino, cinefili, accreditati o semplicemente curiosi, proponendo di giorno in giorno un appuntamento mattutino in uno spazio ben definito, che verrà posizionato in pieno centro cittadino. Gli incontri, moderati da un esperto del settore cinematografico, saranno una piacevole occasione per conversare informalmente con i talenti emergenti del nuovo cinema italiano.

In questa prospettiva, immaginando quindi Nuove Impronte come luogo deputato alla scoperta e all’approfondimento della conoscenza del cinema italiano contemporaneo, anche altri eventi del festival, via via sviluppati e consolidati negli ultimi anni, sono da considerare come tasselli autonomi, eppure parte di un più ampio lavoro di ricognizione. Si conferma così anche per il 2018 l’omaggio a un autore o un’autrice di cui ShorTS riproporrà l’intera filmografia, culminando in due giorni di workshop a numero chiuso. Allo stesso modo come il Festival assegnerà il Premio Conferma a un autore o autrice il cui percorso abbia convalidato il talento dimostrato agli esordi della carriera (nel 2017 attribuito a Claudio Giovannesi) e il Premio Prospettiva, che come sempre andrà a un giovane attore o una giovane attrice su cui si gioca una scommessa per il futuro. Verrà proposta parallelamente anche una prospettiva su un giovane talento nostrano come accaduto nelle edizioni precedenti con Luca Marinelli, Andrea Bosca, Alba Rohrwacher e Daphne Scoccia.

SPAZIO ShorTS

Per la 19° edizione oltre alle consuete proiezioni serali dei cortometraggi in piazza Verdi e dei lungometraggi al Cinema Ariston, ShorTS IFF amplia il suo programma proponendo, durante tutte le mattinate del festival, una serie di incontri aperti al pubblico e ai giornalisti che vedranno protagonisti i registi delle opere in concorso. Saranno realizzate anche delle tavole rotonde con i professionisti del settore durante le quali verranno trattati argomenti sia dedicati all’aspetto economico-produttivo del settore, sia riguardanti le nuove frontiere e i nuovi scenari del linguaggio cinematografico.

Gli incontri si svolgeranno nella centralissima piazza della Borsa dove ShorTS IFF predisporrà uno spazio dedicato a tutte le attività e gli appuntamenti collaterali del Festival e, soprattutto, allestirà la sala VR per la visione dei cortometraggi in Realtà Virtuale.  Il posizionamento di questo spazio ShorTS catalizzerà certamente l’attenzione dei numerosi passanti e turisti, che avranno la possibilità di partecipare da vicino alle attività giornaliere del festival, incontrando i registi e gli ospiti presenti alla manifestazione.

Grazie all’assistenza tecnica di IKON, un’eccellenza regionale che si occupa di Realtà Virtuale,  verrà allestita la sala VR all’interno dello spazio ShorTS di Piazza della Borsa. La Virtual Reality è l’ultimo traguardo tecnologico in campo cinematografico. Ritenendo che i tempi siano ormai maturi per dedicare a questa forma d’arte emergente il giusto spazio, il festival proverà ad espandere ulteriormente il proprio lavoro di ricerca tra le mode e le tendenze del cinema mondiale. Attraverso la selezione delle migliori opere realizzare in Realtà Virtuale, ShorTS IFF  creerà all’interno del proprio palinsesto uno spazio in cui la tecnologia diventa un nuovo mezzo di espressione artistica, un pretesto per superare e sconvolgere i confini di ciò che siamo abituati a vedere, nel tentativo di riuscire ad offrire al proprio pubblico un nuovo modo di vivere l’arte cinematografica. ShorTS IFF sarà il secondo festival in Italia, dopo la Mostra del Cinema di Venezia, ad organizzare una sezione competitiva riservata ai cortometraggi realizzati con la tecnica VR. All’interno della sala verranno ospitate le diverse postazioni dove il pubblico avrà l’occasione di vedere i film in concorso e potrà decretare il miglior cortometraggio. Le postazioni saranno tutte dotate ciascuna di un visore e di una poltrona girevole che permetterà di visionare i diversi corti e di muoversi a 360° per sperimentare un nuovo modo di fare cinema. 

 

All’interno dello spazio ShorTS si svolgeranno anche diversi incontri e workshop come quello dedicato ai più piccoli e tenuto  dal regista Francesco Filippi o l’incontro organizzato in collaborazione con Trieste Bookfest sul rapporto tra la letteratura e il cinema.

Inoltre anche per il 2018 ShorTS IFF sarà partner del progetto MIGRARTI, organizzato dalla DGCinema, e ospiterà alcuni tra i progetti non finanziati  per dare loro la possibilità di presentare il proprio lavoro ad un gruppo di Produttori che, così come la passata edizione, parteciperanno ad un momento di confronto e discussione sulla produzione cinematografica in Italia che si svolgerà all’interno dello spazio ShorTS. Durante il festival verrà assegnato la menzione speciale Corti G2 e Nuovi Italiani – Documentario.

EXTRA ShorTS

Dopo il successo della prima edizione della 24H Comic Competition anche quest’anno verrà riproposto al Castello di San Giusto il contest aperto a giovani fumettisti e professionisti che si cimenteranno nella realizzazione di uno story-board di una sceneggiatura. I progetti risultati vincitori saranno poi animati dagli studenti dell’Istituto Professionale Statale Galvani di Trieste attraverso la realizzazione di uno story-reel che verrà proiettato in piazza Verdi prima dell’ultima serata di proiezioni.

Vista l’attenzione rivolta da sempre verso il sociale, ShorTS IFF porterà nuovamente il cinema all’interno della Casa Circondariale di Trieste con l’individuazione di un numero di detenuti che andranno a formare la giuria che assegnerà il premio Oltre il Muro al miglior corto italiano.  Infatti da diversi anni ShorTS organizza, in collaborazione con En.A.I.P., dei corsi di formazione professionale di tecniche cinematografiche all’interno della Casa Circondariale di Trieste. Il festival offre la possibilità ad un gruppo selezionato di detenuti, tra i quali anche extracomunitari, di acquisire le basi del fare cinema in modo tale che possano integrarsi maggiormente all’interno della società e nel mondo del lavoro.

Virtuali saranno anche le passeggiate cinematografiche di Esterno/Giorno, progetto realizzato dalla Casa del Cinema di Trieste. Grazie alla tecnologia Virtours della Ikon, i partecipanti verranno accompagnati sui set cinematografici inaccessibili dove sono stati girati grandi film come Il ragazzo invisibile, La migliore offerta, Il Padrino – parte II e la nota serie televisiva RAI La porta rossa.

Come gli anni passati ShorTS coglierà l’occasione per proiettare il suo sguardo verso orizzonti internazionali proponendo un focus sulla cinematografia di un Paese straniero per avvicinarsi ad un nuovo mondo e mettersi a confronto con un diverso modo di fare cinema. dedicando un’intera serata di programmazione ai cortometraggi provenienti da quel Paese e organizzando una collaborazione con un festival di quel Paese al fine di promuovere  la cinematografia italiana anche all’estero. Per il 2018 sarà la Spagna ad essere al centro del focus grazie alla stretta collaborazione che il Festival porta avanti da anni con la Filmoteca Basca Kimuak che avrà il compito di selezionare alcuni tra i migliori cortometraggi spagnoli che verranno proiettati durante il festival.