Presentazione 19° edizione


SHORTS INTERNATIONAL FILM FESTIVAL (Trieste, 29 giugno – 7 luglio 2018)

Arrivare alla 19° edizione consecutiva per un festival cinematografico significa essere ormai un evento consolidato con una forte e propria identità, ma allo stesso tempo capace di rinnovarsi e ampliare la propria offerta esplorando nuove realtà e mettendosi alla prova con nuove sfide.

Per questo motivo ShorTS IFF è alla continua ricerca di nuovi panorami cinematografici da esplorare e sui quali proporre un momento di riflessione. Tuttavia per il festival rimane un punto fondamentale essere riconosciuto come luogo di incontro tra professionisti del settore e giovani emergenti dove possano fondarsi le basi per future collaborazioni.

Il festival ha da sempre come obiettivo la promozione del cinema giovane italiano ed internazionale, grazie ad un programma di qualità ricco sia nei contenuti filmici sia per quanto riguarda le attività culturali e collaterali previste.

 

Le sezioni del festival: novità e conferme

Nella sezione Maremetraggio concorreranno i migliori cortometraggi provenienti da tutto il mondo che, nel corso del 2017, hanno vinto premi nei più prestigiosi festival internazionali. Essi si contenderanno il prestigioso premio da 5.000,00 euro assegnato da una giuria selezionata.

Quest’anno la sezione dedicata ai più piccoli si chiamerà Shorter Kids’n’Teens e sarà divisa in due fasce di età: una dai 6 ai 10 anni e una dagli 11 ai 15 anni. La “giuria dei 101” avrà il compito di decretare rispettivamente il miglior corto per ragazzi e quello per bambini. A loro si affiancheranno i ragazzi che, durante l’anno, hanno partecipato al laboratorio di cinema organizzato dall’Associazione Maremetraggio assieme ad alcuni istituti scolastici.

In un’ottica di crescita e sviluppo ShorTS intende ampliare il raggio di azione della sezione Nuove Impronte, spingendosi oltre l’ormai consolidata attività di ricerca dei talenti emergenti del cinema italiano. Nuove Impronte, infatti, diventerà il luogo di eccellenza per l’osservazione, la promozione e la discussione sul cinema italiano del presente.

Il festival assegnerà anche il premio Conferma a un autore o autrice il cui percorso abbia convalidato il talento dimostrato agli esordi della carriera e il premio Prospettiva, che come sempre andrà a un giovane attore o una giovane attrice su cui si gioca una scommessa per il futuro.

 

ShorTS Hub

Oltre alle consuete proiezioni serali dei cortometraggi in piazza Verdi e dei lungometraggi al Cinema Ariston, quest’anno ShorTS IFF amplia il suo programma proponendo una serie di incontri aperti al pubblico e ai giornalisti che vedranno protagonisti i registi delle opere in concorso. Saranno realizzate tavole rotonde con i professionisti del settore durante le quali verranno trattati argomenti sia dedicati all’aspetto economico-produttivo del settore, sia riguardanti le nuove frontiere e i nuovi scenari del linguaggio cinematografico.

Gli incontri si svolgeranno nella centralissima piazza della Borsa, dove ShorTS IFF predisporrà uno spazio dedicato a tutte le attività e gli appuntamenti collaterali del festival e, soprattutto, allestirà la sala VR per la visione dei cortometraggi in realtà virtuale. ShorTS IFF sarà il secondo festival in Italia, dopo la Mostra del Cinema di Venezia, ad organizzare una sezione competitiva riservata ai cortometraggi realizzati con la tecnica VR.

 

Extra ShorTS

Dopo il successo della prima edizione della 24H ShorTS Comics Marathon, anche quest’anno verrà riproposto il contest aperto a giovani cartoonist e professionisti che si cimenteranno nella realizzazione di un fumetto nell’arco di 24 ore.

Vista l’attenzione rivolta da sempre verso il sociale, ShorTS IFF porterà nuovamente il cinema all’interno della Casa Circondariale di Trieste con l’individuazione di un numero di detenuti che andranno a formare la giuria che assegnerà il premio Oltre il Muro al miglior corto italiano.

Virtuali saranno le passeggiate cinematografiche di Esterno/Giorno, progetto realizzato dalla Casa del Cinema di Trieste. Grazie alla tecnologia virtuale i partecipanti verranno accompagnati sui set cinematografici inaccessibili dove sono stati girati grandi film come Il ragazzo invisibile, La migliore offerta, Il Padrino – parte II e la nota serie televisiva RAI La porta rossa.

Come gli anni passati ShorTS coglierà l’occasione per proiettare il suo sguardo verso orizzonti internazionali proponendo un focus sulla cinematografia di un Paese straniero per avvicinarsi ad un nuovo mondo e mettersi a confronto con un diverso modo di fare cinema. Per il 2018 sarà la Spagna ad essere al centro del focus grazie alla stretta collaborazione che il festival porta avanti da anni con la Filmoteca Basca Kimuak, che avrà il compito di selezionare alcuni tra i migliori cortometraggi spagnoli che verranno proiettati durante il festival.