Progetto MigrArti


Il progetto MigrArti, giunto soltanto alla sua seconda edizione, sta diventando un punto fermo per l’Italia e l’Europa. Con il raddoppiarsi dei fondi messi a disposizione dal Ministro, con più di mille realtà coinvolte su tutto il territorio, attraverso la creazione di nuovi premi e nuove aree e tipologie di opere (come ad esempio i cartoon per il cinema), questa neonata creatura sta già cambiando il volto dell’Italia, accompagnando il paese in questa sua fisiologica trasformazione. Tra le più importanti collaborazioni che abbiamo avuto modo di intessere con realtà che ben conoscono il panorama cinematografico e teatrale italiano vi è sicuramente quella stretta con ShorTS, un festival che per retaggio e ubicazione geografica si pone come punto di incontro delle più disparate culture cinematografiche. Per questo motivo siamo orgogliosi di essere presenti qui per premiare la Menzione Speciale Corti G2 e Nuovi Italiani – Documentario, aprendo di fatto le porte del mercato cinematografico ad altri progetti non vincitori del bando ma ritenuti ugualmente meritevoli di attenzione e riguardo. Un lavoro di squadra con tante realtà del settore che non a caso abbiamo voluto presentare il 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica a Palazzo Venezia con la Piccola Orchestra di Tor Pignattara, composta da ragazzi di seconda generazione. Un segnale importante come quello che stiamo dando con ShortTS e con il quale ci auguriamo di instaurare un rapporto duraturo su di un tema basilare come quello della conoscenza e della contaminazione con i nuovi italiani.