COM STAMPA 5 luglio


Prosegue ShorTS International Film Festival, a Trieste tra il cinema Ariston e Piazza Verdi. Martedì 5 luglio seconda edizione della fortunata sezione SweeTS4Kids, che nel 2015 ha registrato un enorme successo tra i bambini. La prima di due serate, in cui 101 bambini voteranno il miglior cortometraggio tra quelli selezionati dal direttore artistico Tommaso Gregori di 12 anni, a partire dalle 18.00 al Cinema Ariston.

Dalle 20.00, sempre al Cinema Ariston, verranno proiettati due documentari per l’omaggio ad Andrea Segre. A sud di Lampedusa: i camion che attraversano il deserto del Teneré; le agenzie di viaggio che da Agadez, nel nord del Niger, organizzano i passaggi; ma soprattutto i rimpatri coatti effettuati dalla Libia sotto le pressioni europee. Questo film racconta la faccia nascosta di un’emigrazione di cui noi spesso vediamo solo l’ultima tappa, lo sbarco nell’isola di Lampedusa. E Come il peso dell’acqua: per oltre dieci anni abbiamo concentrato tutti i nostri sforzi economici, politici e militari a tentare di chiudere la frontiera mediterranea: c’è chi l’ha fatto con più cautela e chi con più cattiveria, ma lo scopo unico era comunque e sempre “ridurre il numero di sbarchi”, fermare e contenere. Un orizzonte che ha schiacciato le nostre capacità di ascoltare e capire i motivi e le scelte di chi viaggia. Un film che attraverso le storie di tre donne e lo sguardo di due grandi narratori civili cerca di modificare questo orizzonte.

Alle 21.30 ci si sposta in Piazza Verdi con La santa che dorme di Laura Samani, di Trieste, esordiente e appena rientrata da Cannes con questo cortometraggio. Classe 1989, dopo una tesi sulla serie televisiva Twin Peaks, l’estate seguente, dallo studio critico, decide di passare all’azione: gira il suo primo cortometraggio, che le permette di essere tra i sei allievi selezionati per il corso di Regia presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, triennio 2013-2015. La santa che dorme è girato nelle Valli del Natisone ed è stato prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, selezionato nel programma Cinéfondation del Festival di Cannes, insieme ad altri 17 lavori di altrettanti giovani artisti fra 2300 concorrenti per la sezione Cinéfondation dedicata alle scuole. La regista, con questo lavoro interamente in dialetto sloveno (e presentato con i sottotitoli in italiano) ha realizzato una sceneggiatura che parla di crescita e formazione, una “favola” senza tempo in una comunità che custodisce la ricchezza delle propria tradizione. A seguire la sezione Maremetraggio con i corti in gara.

Aperte le prenotazioni per il weekend, in cui si potrà visitare la città di Trieste sotto il profilo dei luoghi del cinema attraverso le passeggiate Esterno/Giorno ed Esterno/Notte di venerdì 8 e sabato 9 luglio. Insieme al critico cinematografico Nicola Falcinella si ripercorreranno, con passeggiate a tema, le location e le storie delle tante opere per il grande schermo girate nella città giuliana, che per la caratteristica luce dei suoi tramonti sul mare, per la bellezza dei suoi storici edifici e della natura circostante e per la sua posizione di confine, a cavallo tra est e ovest europeo, è stata sempre molto apprezzata dai registi di tutto il mondo, da Mauro Bolognini a Luchino Visconti, da Francis Ford Coppola – che scelse la vecchia Pescheria Centrale per girarvi alcune scene de Il Padrino, parte II – a Cristina Comencini, da Anthony Minghella, che volle il Porto Vecchio per alcune scene de Il paziente inglese, a Giuseppe Tornatore.

La partecipazione, aperta fino a 40 partecipanti ciascuna, prevede un contributo di €5 a persona. La prenotazione è obbligatoria per tutti i percorsi e possibile fino alle ore 12 del giorno precedente la visita al numero cell. +39 339 4535962 o alla mail esternogiornots@gmail.com. In caso di maltempo la passeggiata sarà rinviata.

Scarica in formato .doc>>