COM STAMPA 04.07.16


La settimana si apre con ShorTS, lunedì 4 luglio alle 20.00, proseguendo con l’omaggio ad Andrea Segre al cinema Ariston. Come un uomo sulla terra, documentario del 2009 in cui per la prima volta in un film si ascolta la voce diretta dei migranti africani sulle modalità in cui la Libia sta operando il controllo dei flussi migratori dall’Africa, per conto e grazie ai finanziamenti di Italia ed Europa.
Alle 21.30, sempre all’Ariston, in gara nella sezione Nuove Impronte I talk otherwise, opera prima di Cristian Cappucci, un road movie in cui si percorre l’Europa lungo lo sguardo del Danubio. Realizzato attraversando 8 paesi e 9 idiomi, da Ovest a Est, dal Capitalismo al Comunismo, dalla Foresta Nera al Mar Nero, è la storia delle fratture e delle contraddizioni culturali delle terre che il grande fiume attraversa: dalle sorgenti in Germania, passando per l’Austria e alcuni paesi dell’ex blocco comunista – Slovacchia, Ungheria, Croazia, Serbia, Bulgaria, Romania – fino a sfociare nel Mar Nero, in un viaggio dal passato all’avvenire dell’Europa.
Il noto maxi schermo all’aperto in piazza Verdi, accanto al suo splendido Teatro, proietterà dalle 21.30 dodici degli shorts in gara.
In Todo lo demás, Laura e Miguel scoprono i limiti del loro amore. Before the Bomb parla di Elsa, una ragazzina di dieci anni, che prende in mano la situazione quando i servizi sociali per l’infanzia organizzano una visita che potrebbe separarla dal fratello. 112, un racconto di Natale ispirato a una storia vera. Yùl et le serpent, in cui Il tredicenne Yùl e il fratello maggiore Dino vanno a concludere un affare con Mike, un criminale accompagnato dal suo dogo argentino. Quando le cose iniziano ad andare male, appare un misterioso serpente. Si prosegue con il canadese My younger older sister che racconta di una ragazza che entra in crisi alla vigilia del suo diciannovesimo compleanno, quando realizza che sta per superare l’età che aveva la sorella maggiore, morta a 18 anni. Poi The Haircut, ambientato nel 1976: Amy è nella prima classe di ragazze cadetto accettate all’accademia militare; fatica a sopravvivere al suo primo giorno, combattendo il sessismo, i dubbi interiori e lottando per provare che ha ciò che serve per farcela.
Hoe Ky Niels werd parla della ricerca di sé e del diritto di essere se stessi; parla di gender, di ormoni e di altri concetti complicati legati a questo tema. In Beach Flags, Vida è una giovane bagnina iraniana, popolare nella sua squadra. Quando Sareh si unisce al team, veloce e piena di talento proprio come lei, Vida si troverà ad affrontare un problema inaspettato.
5 segundos racconta di Carlo che ha preparato una sorpresa a sua moglie, perché alcuni giorni fa hanno litigato e vuole chiederle scusa.
Nel corto egiziano Rabie chetwy Nour, una studentessa che vive sola con il padre, attraversa una crisi a causa dell’inaspettato arrivo della pubertà. È diventata donna, ma non può dirlo al padre. Si passa poi in Iraq con The Iraqi Superman: un ragazzo costruisce un ingegnoso strumento per salvare il padre dalla prigione di Abo Ghraib. Ciò che trova una volta entrato è molto diverso da quanto si aspettasse e rivela i maltrattamenti e le torture subite dai prigionieri. Chiude lo spagnolo Disco Inferno, dove una serva dell’inferno è in missione per salvare la sua boss, il Diavolo, che però non è pronta a tornare alla sua routine quotidiana.

Scarica il formato .doc>>