Tutti i premiati di Maremetraggio


TUTTI I PREMIATI DEL FESTIVAL MAREMETRAGGIO

Tantissimi spettatori per questa 12° edizione del festival Maremetraggio: circa 1000 gli spettatori serali, tra Teatro Miela e Giardino Pubblico. Ricco anche il programma di questa edizione, che in 9 giorni ha presentato 79 cortometraggi, 8 opere prime, 3 lungometraggi nell’ambito della prospettiva dedicata a Andrea Bosca, tre eventi speciali (“Tatanka” di Giuseppe Gagliardi, “Il backstage ritrovato – Dolce vita mambo!” di Antonello Sarno, “Mestieri difficili” di Manuel Fanni Canelles) e un cortometraggio fuori concorso, “Vivere una favola” di Alice Tomassini.

Alle 19 al Savoia Excelsior Palace Hotel si sono svolte le premiazioni e i saluti finali di questa XII edizione di Maremetraggio. Questi, sezione per sezione, i premi consegnati:

PREMIO SPECIALE “SAVOIA EXCELSIOR PALACE HOTEL”

Motivazione: Per avere offerto una visione insolita del Savoia Excelsior Palace Hotel all’interno del backstage del festival Maremetraggio

Il premio va al docente del Centro Sperimentale di Cinematografia STEFANO GABRINI, responsabile del backstage del festival.

Per la sezione Maremetraggio:

PREMIO OLTRE IL MURO – PROVINCIA DI TRIESTE

Il corto vincitore, decretato da una giuria di 15 detenuti coordinati dal regista Davide del Degan, è “COME SI DEVE” di Davide Minella

PREMIO “RAI NEWS” AL MIGLIOR CORTO D’ATTUALITA’

Motivazione: Il premio Rai News viene assegnato per l’ ottima interpretazione e resa cinematografica di una nota leggenda metropolitana. In particolare per il raffinato monologo, ottimamente recitato dal protagonista, capace di rendere appieno la delicata tematica sociale e il messaggio antirazzista che emergono dalla storia.

Il corto vincitore è “CAFFE’ CAPO” di Andrea Zaccariello

PREMIO “MAREMETRAGGIO” PER IL MIGLIOR CORTO SULLA DIVERSITA’ CULTURALE IN COLLABORAZIONE CON L’UNESCO OFFICE OF VENICE E CENTRO INTERNAZIONALE DI FISICA TEORICA

Il premio va al corto “CAFFE’ CAPO” di Andrea Zaccariello

PREMIO DEL PUBBLICO “LEXUS MORETTO” AL MIGLIOR CORTO
La giuria del pubblico ha assegnato il premio a HABIBI di DAVIDE DEL DEGAN

PREMIO ASSOCIAZIONE MONTAGGIO CINEMATOGRAFICO E TELEVISIVO
La giuria composta da Simona Paggi, Vivi Castagnolo e Luca Manes assegna il premio a
FABIO NUNZIATA per il corto “41” di MASSIMO CAPPELLI.

PREMIO 242 MOVIE TV AL MIGLIOR CORTO VOTATO DAL PUBBLICO SUL WEB
Il pubblico ha assegnato il premio a “TE VAS?” di Cristina Molino

La giuria composta da MARK SCHILLING, LUCA LUCINI, CHRISTIANE FILANGIERI, ANNAMARIA GRANATELLO, NICOLA NOCELLA assegna i seguenti premi:

PREMIO TRUDI AL MIGLIOR CORTO DI ANIMAZIONE
Motivazione: Per la capacità di averci portato, con un’animazione originale, l’utilizzo della camera a mano e una sorprendente cura dell’audio, direttamente nel visionario mondo creato dal regista, senza sentirsene mai traditi.

Il corto vincitore è FARD di LUIS BRICENO E DAVID ALAPONT

PREMIO “MARCO BELARDI” PER LOTUS PRODUCTION” AL MIGLIOR CORTO (5000 euro)

Motivazione: Per l’originalità della storia e per la capacità di muovere i personaggi all’interno del tessuto narrativo il premio va a “41” di MASSIMO CAPPELLI

PREMIO “ENEL” AL MIGLIOR CORTO ASSOLUTO (10.000 EURO)

Motivazione: la Giuria ha deciso di segnalare l’alta qualità dei cortometraggi in concorso assegnando un ex aequo.

Per lo sguardo poetico, ironico, cinico sul contemporaneo e sul mondo della comunicazione, attraverso uno sviluppo drammaturgico compiuto, puntuale e mai banale.
Il premio va a “JE POURRAIS ETRE VOTRE GRAND-MERE” di Bernard Tanguy

Un’idea forte, un attore in stato di grazia accompagnati da una regia moderna e originale.
Il premio va a “41” di MASSIMO CAPPELLI

Per la SEZIONE IPPOCAMPO:

PREMIO BARCOLANA AL FILM CHE MEGLIO DIVULGA LA PASSIONE PER LA VELA E TRASMETTE LA BELLEZZA E IL FASCINO DI UN RACCONTO DELL’ANDAR PER MARE

Il premio va a NAUTA di Guido Pappadà

PREMIO del PUBBLICO “RADIO CAPITAL” ALLA MIGLIOR OPERA PRIMA

Il film più votato è “L’ESTATE DI MARTINO” di MASSIMO NATALE

PREMIO OFFICINE ARTISTICHE A UN ESORDIENTE

Il premio va a MATILDE MAGGIO per il film L’ESTATE DI MARTINO di MASSIMO NATALE

PREMIO CORAGGIO AD UN PRODUTTORE (dato dal festival)

Il premio va a ELISABETTA ROCCHETTI per il film “18 ANNI – IL MONDO AI MIEI PIEDI”

PREMIO DELLA CRITICA ALLA MIGLIOR OPERA PRIMA
La giuria è composta da ANTONELLO SARNO, CRISTIANA PATERNO’, ANDREA LORENZO INGARAO ZAPATA DI LAS PLASSAS, EMANUELA CASTELLINI, EMANUELE BIGI

Motivazione: Un intreccio musicale e avvolgente di volti, corpi, atmosfere, architetture che segna, nella linea post-pasoliniana la nascita di due autori capaci di creare con risorse limitate un universo narrativo ben oltre il ritratto di periferia romana

Il film vincitore è “ET IN TERRA PAX” DI MATTEO BOTRUGNO E DANIELE COLUCCINI

PREMIO FONDAZIONE ANTONVENETA AL MIGLIOR ATTORE

La GIURIA COMPOSTA DA FRANCESCA INAUDI, FABRIZIO DONVITO, NINNI BRUSCHETTA assegna il premio a GIANFELICE IMPARATO per INTO PARADISO

PREMIO FONDAZIONE ANTONVENETA ALLA MIGLIOR ATTRICE

Il premio va a UGHETTA D’ONORASCENZO per il film ET IN TERRA PAX di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini

PREMIO FONDAZIONE ANTONVENETA ALLA MIGLIOR OPERA PRIMA

Il premio per il miglior film va a SULLA STRADA DI CASA di EMILIANO CORAPI